Tornano i Medici, saga del potere fra arte, Rinascimento e sangue

Al via su Rai1 la seconda serie sulla casata fiorentina, stavolta incentrata su Lorenzo il Magnifico

I Medici 2. Foto ©Fabio Lovino

I Medici 2. Foto ©Fabio Lovino

GdS 23 ottobre 2018

Parte stasera, martedì 23 ottobre, dalle 21.25 su Rai1 "I Medici. Lorenzo il Magnifico", prima puntata della seconda serie sulla casta fiorentina che ha plasmato il Rinascimento ed esercitato il potere tra artisti, trame, vendette e raffinatezze. La prima puntata è formata da due episodi già trasmessi su RayPlay.


Nella serie il personaggio chiave è Lorenzo il Magnifico, con il volto di Daniel Sharman. Raoul Bova è papa Sisto IV, Aurora Ruffino è Bianca de’ Medici, Alan Cappelli Goetz interpreta Guglielmo de’ Pazzi, Matteo Martari è il banchiere e congiurato Francesco de’ Pazzi (la serie affronta anche la Congiura de' Pazzi, la tentata conquista del potere da parte della famiglia rivale dei Medici finita nel sangue), Alessandra Mastronardi è Lucrezia Donati.


La terza serie dei Medici sarà sulla maturità di Lorenzo, morto ancora giovane e nel pieno del suo potere nel 1492, mecenate della cultura tra i più illuminati e acuti: intuì per esempio la grandezza di Michelangelo quando l'artista era ancora giovanissimo. La trama parte dal 1470 e segue la storia ma talvolta se ne discosta, una scelta per esigenze narrative che nella prima edizione fece arrabbiare molti, studiosi e non.


Nel secondo ciclo, che confida di bissare il successo del primo, Lorenzo prende il potere e convola a nozze con la nobile romana Clarice Orsini per ragioni politiche questioni dinastiche rinunciando all'amore con Lucrezia Donati.


"I Medici 2" è stato prodotto in Italia da Luca e Matilde Bernabei per Lux Vide con Rai Fiction, Big Light, Altice Studio. Le riprese sono state eseguite a Pienza, Montepulciano, Volterra, Roma, Mantova. La regia è di Jon Cassar e Jan Maria Michelini, la sceneggiatura del suo ideatore Frank Spotnitz e altri.