Top

Black Sabbath: un documentario per celebrare 'the end of the end'

Con un concerto tenuto nella stessa città che nel 1968 diede i natali al gruppo, i Black Sabbath danno l'addio alle scene con un film concerto.

Black Sabbath: un documentario per celebrare 'the end of the end'

GdS

5 Ottobre 2017 - 09.54


Preroll

I Black Sabbath abbandonano le scene, ma fanno in modo che questo addio sia indimenticabile per tutti, soprattutto per i loro fan: un documentario, voluto fortemente dalla band, sancisce infatti questa ‘fine della fine’, per l’appunto.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Black Sabbath: The End of the End” è stato proiettato in Italia solo il 4 di ottobre.

Middle placement Mobile

Nel documentario si celebra l’ultimo concerto della band che ha fatto la storia dell’heavy metal, tenutosi alla Nec Arena di Birmingham il 4 febbraio scorso.

Dynamic 1

Con questo evento i Black Sabbath hanno messo un punto a una carriera durata quasi mezzo secolo.
Con un concerto tenuto nella stessa città che nel 1968 diede i natali al gruppo, i Black Sabbath danno l’addio alle scene con un film concerto. Distribuito dalla Nexo Digital, il film-concerto rappresenta l’evento di chiusura di un tour che tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017 ha coinvolto circa un milione e mezzo di fan. Il gruppo guidato da Ozzy Osborne non si è risparmiato durante la serata di Birmingham, ripercorrendo in lungo e in largo lo storico repertorio, e intonando celebri pezzi come “Children of the Grape”.
Come ha dichiarato Lars Urlich, batterista e co-fondatore dei Metallica, “se non ci fossero stati i Black Sabbath non ci sarebbero stati i Metallica… e io sarei rimasto un distributore di giornali”. Proprio per celebrare un’eredità costruita con brani monumentali nel corso di quasi 50 anni di carriera, che ha influenzato le vite di milioni di persone e artisti, i Black Sabbath hanno voluto salutare il loro pubblico dalla città che li ha visti nascere come gruppo. Come riporta la pagina dedicata da Nexo Digital al documentario, la band ha dichiarato: “Tornare a casa dopo tutti questi anni è stato qualcosa di speciale. È stato difficile dire addio ai fan, che ci hanno seguito per tutto questo tempo. All’inizio della nostra carriera non ci saremmo mai potuti immaginare che saremmo tornati, 49 anni dopo, proprio qui a casa nostra per il nostro ultimo spettacolo”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage