Top

Neil Young: Donald Trump ha usato il mio brano senza permesso

Donald Trump si candida alla Casa Bianca usando una canzone di Neil Young, ma ha utilizzato il brano senza il permesso dell'autore che si è subito dissociato da questa scelta.

Neil Young: Donald Trump ha usato il mio brano senza permesso

GdS

17 Giugno 2015 - 11.38


Preroll

Donal Trump, miliardario americano, per annunciare la sua corsa verso la Casa Bianca ha scelto la canzone “Rockin’ in the Free World” di Neil Young. L’artista però non ha preso bene la decisione del candidato alle presidenziali nelle elezioni, che si svolgeranno a novembre 2016, e si è ufficialmente dissociato da questa scelta.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Neil Young ha fatto sapere che Donal Trump non ha mai chiesto l’autorizzazione per utilizzare il brano. E’ stato il manager di Neil Young, Elliot Roberts, a reagire per primo, affermando che l’utilizzo della canzone non aveva mai ricevuto il via libera dell’autore.

Middle placement Mobile

Il manager dell’artista ha spiegato che Neil Young ha già un candidato preferito nella campagna per le presidenziali Usa: si tratta del senatore liberal Bernie Sanders. La scelta di Donald Trump è comunque insolita, visto che – stando alle interpretazioni- nel testo di Neil Young, che è datato 1989, si descrive un’America impoverita e disillusa dopo l’elezione alla presidenza di George H.W. Bush nel 1988, dopo essere stato il vice di Ronald Reagan.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile