Top

Le Ogr di Torino ballano sui temi scottanti dei nostri giorni

Una rassegna di video, cortometraggi, performance e danza su integrazione, gender, giustizia sociale nello spazio culturale torinese

Le Ogr di Torino ballano sui temi scottanti dei nostri giorni

GdS

13 Settembre 2018 - 15.46


Preroll

Con le loro mostre, gli incontri e un calendario di spettacoli tra perfomance, musiche, sperimentazioni, nuovi artisti, le Ogr ex Grandi Officine Riparazioni di Torino si sono rivelate un tempio delle arti originale e audace. Dal 13 settembre al 20 ottobre questo ampio spazio ex industriale promuove al Binario 2 “Dancing is what we make of falling”, rassegna a cura di Samuele Piazza e Valentina Lacinio con video e cortometraggi a rotazione di Sonia Boyce, Loretta Fahrenholz, Goldschmied & Chiari, Tracey Moffatt, Hardeep Pandhal, Roee Rosen, Jacolby Satterwhite, Wu Tsang e performance di Enrico Boccioletti, Dafne Boggeri, Benni Bosetto, Drifters, Ligia Lewis, Ramona Ponzini & Rpm Watts.
Il titolo della mostra prende in prestito un verso del poeta e ricercatore Fred Moten. I video e i cortometraggi “si confrontano, e spesso si scontrano, con temi quali l’integrazione, l’inclusione, il gender, l’equità sociale”.
Tutte le serate con performance (tranne una) sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a questo link

OutStream Desktop
Top right Mobile

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage