Top

Un regalo di Natale per le famiglie omosessuali: il ritorno discografico di Raffaella Carrà

Uscirà venerdì Ogni volta che è Natale con un brano inedito dell'artista dove Babbo Natale porta regali ad una famiglia gay: "l'ho chiesto io, perché è nel tempo, è nelle cose"

Un regalo di Natale per le famiglie omosessuali: il ritorno discografico di Raffaella Carrà

GdS

27 Novembre 2018 - 10.33


Preroll

Raffaella Carrà torna alla musica. Uscirà venerdì prossimo Ogni volta che è Natale, un ritorno discografico dopo cinque anni accompagnato da un auspicio: “Vorrei fare un augurio per Natale, che si buttasse nel cestino il verbo litigare: la lite va a finire nella violenza, e a pagare nella maggioranza dei casi siamo noi donne”.
“Non avevo nessuna intenzione di cantare – ha detto Carrà parlando del disco – ma la Sony ha cominciato a dire, ‘Ma come, tutti gli artisti hanno un album di Natale e tu no?’. Così ho chiesto un inedito e per il resto mi sono divertita a fare quello che volevo”.
Il brano inedito è il singolo Chi l’ha detto, scritto da Daniele Magro, del quale è stato diffuso un video diretto da Gianluca Montesano e che vede Babbo Natale andare in giro per la città ed entrare nelle case per portare regali speciali a famiglie speciali tra cui una omosessuale. “Ho chiesto io di avere anche una famiglia omosessuale, perché è nel tempo, è nelle cose”.
E sull’essere considerata un’icona gay Raffaella Carrà racconta: “ho cominciato a capire il mondo gay durante la prima Canzonissima. Ricevevo lettere da ragazzi gay che non si sentivano accettati specialmente in famiglia. E mi sono chiesta: possibile che esista questo gap tra genitori e figli? Poi nel mondo dello spettacolo ci sono tante persone omosessuali e così sono diventata icona gay mio malgrado. Da anni mi chiedevano di prendere parte alle sfilate per l’orgoglio gay e così l’anno scorso sono andata a Madrid alla giornata mondiale del gay pride e li ho beccati tutti in una notte”.
Nella tracklist del nuovo album natalizio, Carrà si sbizzarrisce tra gli arrangiamenti di Valeriano Chiaravalle su standard come White Christmas e Happy Xmas (War Is Over) e brani che svelano la sua impronta. Come l’amore per la Spagna, nel caso de La Marimorena: “E’ un pezzo popolare spagnolo che parte dall’Andalusia e arriva alla rumba catalana: secondo me quando lo metti, devi ballare per forza”.
Fuori dal canone natalizio è anche Hallelujah di Leonard Cohen: “Ho chiesto a Valeriano di farne una versione lirica, con una grande orchestra e un coro straordinario e due giovani soprano straordinari, Erica Realino e Vittoriana De Amicis”.
Alcune scelte non sono andate in porto, come Feliz Navidad in versione reggaeton: “Non è giusto che sia l’unica a non aver fatto un reggaeton, è un ritmo che ho dentro, avevo anche chiamato un rapper americano per l’introduzione”.
Raffaella Carrà tornerà presto anche in tv, anche se in veste di ospite. Sarà da Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa e da Carlo Conti per lo speciale natalizio dello Zecchino d’Oro del 5 dicembre.

OutStream Desktop
Top right Mobile

 

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage