Regista alla bella età di 93 anni: Rolando Panerai firma il "Rigoletto" di Verdi

Il baritono firma la regia dell'opera lirica al Teatro Carlo Felice di Genova. In scena il veterano lirico Leo Nucci e la giovane Maria Mudryak

Rolando Panerai con Sophie Gordeladze in un "Gianni Schicchi" di Puccini

Rolando Panerai con Sophie Gordeladze in un "Gianni Schicchi" di Puccini

GdS 24 novembre 2017

Rolando Panerai alla bella età di 93 anni firma una regia e anche piuttosto impegnativa: quella del “Rigoletto” di Giuseppe Verdi che il Teatro Carlo Felice di Genova manda in scena dal 6 dicembre in un allestimento del 2013. Oltre al baritono toscano, uno dei cantanti lirici più stimati e noti, nel cast figura un altro "veterano" della scena, Leo Nucci che ha superato i cinquanta anni di teatro ha interpretato innumerevoli volte arie come "Cortigiani vil razza dannata" o "Si’ vendetta". Esordisce invece in Italia nel ruolo di Gilda, Maria Mudryak, russa, 23 anni, in Italia da quando aveva 10 anni.


 


Il pubblico genovese applaudì Panerai la prima volta nel 1952 quando debuttò al Carlo Felice (nella vecchia sede di allora) nel "Simon Boccanegra", sempre di Verdi. Nel 2011 tornò in scena nel doppio ruolo di regista e cantante in "Gianni Schicchi" di Giacomo Puccini.