Top

I 25 album più attesi del 2016: da Kanye West a Rihanna

Nel 2016, non mancheranno novità, sorprese e importanti ritorni che si faranno sentire anche sulle classifiche e nei tour italiani.

I 25 album più attesi del 2016: da Kanye West a Rihanna

GdS Modifica articolo

12 Gennaio 2016 - 11.06


Preroll

‘Blackstar’ di David Bowie uscito l’8 gennaio due giorni prima della sua morte a 69 anni di età, sarà certamente uno dei dischi che influenzerà l’annata grazie a quello che é stato già definito il suo testamento creativo.
I Guns N’ Roses suoneranno di nuovo insieme dopo oltre 20 anni sull’ambitissimo palco del Coachella il 16 e 23 aprile, a cui seguirà probabilmente un tour mondiale e un ritorno in studio.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il festival nel deserto della California ospiterà un’altra reunion, quella degli LCD Soundsystem di James Murphy,il gruppo ha promesso già un nuovo album.
‘SWISH’ di Kanye West é uno degli album più attesi del 2016, stando a un tweet del 9 gennaio dovrebbe essere pubblicato il prossimo 11 febbraio, anticipato negli ultimi giorni da tre assaggi, la canzone ‘FACTS’ distribuita online alla vigilia di capodanno in cui parla della sua tempestosa relazione commerciale con Nike, il brano ‘Real Friends’ realizzato con Ty Dolla $ign e un frammento di una collaborazione con Kendrick Lamar ‘No More Parties in L.

Middle placement Mobile

Il prossimo 13 luglio allo stadio San Siro di Milano, Rihanna presenterà il nuovo album ‘Anti’ che comprende le traccie ‘Bitch Better Have My Money’ e FourFiveSeconds nata dalla collaborazione con Kanye West.

Dynamic 1

Lady Gaga ha fatto sapere di essere al lavoro al seguito di ARTPOP, mentre i nuovi album di Britney Spears, Christina Aguilera e Gwen Stefani potrebbero riportare far brillare nuovamente le stelle sorte a cavallo del nuovo millennio.’This Is Acting’ di Sia (29 gennaio) e ‘Matahdatah’ di M.I.A. hanno Non solo regine del pop, il 2016 potrebbe incoronare Drake e soprattutto Frank Ocean: il cantante di New Orleans dovrebbe pubblicare nei prossimi mesi ‘Boys Don’t Cry’, che potrebbe rivelarsi la sorpresa proveniente dagli USA, come nel 2015 è riuscito a Kendrick Lamar.

Il 2016 dovrebbe vedere il ritorno dopo 5 anni dei Radiohead che hanno di recente pubblicato ‘Spectre’, la traccia scartata come colonna sonora dell’ultimo 007. I Nine Inch Nails sarebbero tornati in studio, come rivelato su Twitter da Trent Reznor, mentre i Red Hot Chili Peppers dopo anni di collaborazioni con Rick Rubin sono pronti per una nuova avventura a fianco del produttore c Danger Mouse,. L’americano Beck è atteso nei prossimi mesi con un seguito per il vincitore del Grammy ‘Morning Phase’, un disco anticipato dal singolo prodotto da Greg Kurstin ‘Dreams’, mentre i Gorillaz di Damon Albarn e i Killers di Brandon Flowers sono due fra i ritorni più attesi dell’anno.

Dynamic 2

Per quanto riguarda il rap questo 2016 dovrebbe veder nascere il terzo capitolo dei Run The Jewels, duo composto da Killer Mike ed El-P già in cartellone dalla prossima primavera nei maggiori festival globali, mentre Macklemore & Ryan Lewis potrebbero imporsi classifiche con un secondo album anticipato dall’intima ‘Growing Up (Sloane’s Song)’ e dal tormentone ‘Downtown’.

Alcuni nomi storici come Elton John (‘Wonderful Crazy Night’ uscirà il 5 febbraio) e la promessa di novità soliste per Jimmy Page (il primo da ‘Outrider’ del 1988) e Bruce Springsteen (il primo senza E Street Band dal 2005) vedranno una ribalta nei prossimi mesi.
Fra le file del nuovo R&B elettronico che sta plasmando il pop contemporaneo principalmente dall’Inghilterra sono da tenere d’occhio il produttore e cantautore Jack Garrat, la labirintica Nao, già ospite dell’ultimo album dei Disclosure attesa con il suo primo album in estate, e l’italocanadese Alessia Cara che sta riscontrando successo in America dopo l’uscita del suo debutto ‘Know-It-All. Inoltre una figlia d’arte come Mabel si sta facendo notare per il suo timbro impressionante.

Dynamic 3

L’americana Kiiara e la londinese Jones, sono due outsider che potrebbero dare soddisfazione nei prossimi mesi con i rispettivi approcci al new soul.
Infine, fuori dei paesi anglosassoni, la francese Petite Meller è pronta a capitalizzare i tormentoni ‘Baby Love’ e ‘Barbaric’ nel suo primo LP dance pop ‘Milk Bath’mentre le garage-rocker madrilene Hinds si preparano per l’atteso debutto.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile