David Grieco è polivalente: giornalista, scrittore, sceneggiatore, regista, produttore, conduttore radiofonico e televisivo. È stato critico cinematografico e inviato dell'Unita' dal 1970 al 1982, ha poi scritto molti film tra cui "Caruso Pascoski di padre polacco" di Francesco Nuti (1988) e alcuni libri tra cui "Il comunista che mangiava i bambini" (1994) per Bompiani dal quale tratto il suo primo film da regista, "Evilenko" (2004), con Malcolm McDowell. Nel 2015 ha pubblicato "La Macchinazione" con Rizzoli sulla morte di Pier Paolo Pasolini e nel 2016 è uscito il film dallo stesso titolo da lui stesso diretto e interpretato da Massimo Ranieri.
David Grieco
${ARTICOLO-8} ${ARTICOLO-9}
${ARTICOLO-10} ${ARTICOLO-11} ${ARTICOLO-12} ${ARTICOLO-13}
${ARTICOLO-14} ${ARTICOLO-15} ${ARTICOLO-16} ${ARTICOLO-17}
${ARTICOLO-18} ${ARTICOLO-19} ${ARTICOLO-20} ${ARTICOLO-21}