Top

Torna in onda "Guarda...Stupisci!" con Arbore, Frassica e Andrea Delogu

Il programma di due anni fa, ora in replica, omaggia la canzone umoristica napoletana. Lo showman e musicista: "Gli artisti che hanno inventato un modo nuovo di far ridere andrebbero ricordati"

Torna in onda "Guarda...Stupisci!" con Arbore, Frassica e Andrea Delogu

admin

9 Dicembre 2020 - 15.00


Preroll

Ci sono artisti che hanno inventato un modo nuovo di far ridere, andrebbero ricordati e riletti, afferma Arbore in una intervista a Silvia Fumarola sulla “Repubblica”, e poi aggiunge: un sorriso aiuta sempre, specie in un periodo come questo.

Il 7 dicembre su Rai2 è stata proposta in prima serata Guarda…Stupisci!, il varietà con Nino Frassica e Andrea Delogu di due anni fa che ora va in onda in replica. Il 14 dicembre ci sarà il secondo appuntamento.
Nella “special selection” del programma, che rende omaggio alla canzone umoristica napoletana, sono coinvolti alcuni dei nomi più noti alla televisione italiana, tra cui
Lino Banfi, Marisa Laurito, Stefano Bollani, Enrico Montesano, Teo Teocoli, Tullio De Piscopo.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Le puntate sono state compresse, dalle originarie tre ore di durata a due.
Il programma nasce dal volere del noto cantautore e showman di dimostrare come le canzoni napoletane siano uno scrigno contenente vari meccanismi umoristici di base, dal doppio senso al gioco, passando per le assonanze e gli equivoci.
Nel repertorio della special selection troviamo, ad esempio, il comico siparietto della lite tra Gassman e Tognazzi, che vestiti da cuochi combinano le diverse nell’episodio Historia di Scola, nel film I nuovi mosrti.
In un periodo così difficile come quello che stiamo attraversando dovremmo ricordarci che un sorriso aiuta sempre.

Middle placement Mobile

La speranza inoltre, è quella di far conoscere i grandi autori della televisione italiana ai millenials e alle generazioni successive, dal momento che i ragazzi guardano, ma tante cose non le sanno, aggiungendo di provare nostalgia per quella che da lui viene definita la bella televisione, quella cioè d’autore. 
Con Guarda…Stupisci! Renzo si prefigge, per così dire, anche un fine educativo oltre che di divertimento.

Dynamic 1

Per lui questo è un momento di crisi per l’intrattenimento: non vi sono innovazioni o nuovi format, ma sopratutto non vede molti nuovi nomi degni di nota.
Io sono replicabile, dice con ironia a LaRepubblica, lo dico senza cattiveria: in una televisione usa e getta o di pronto intervento, i miei programmi si possono rivedere perchè ho sempre fatto televisione sperando che sopravviva. Non faccio satira politica, imitazioni di personaggi che dopo un po’ decadono.

Arbore afferma di provare grande nostalgia per i ‘talenti goliardici ante litteram’, come li chiama lui, e ne elenca alcuni quali Benigni, Verdone, Frassica e Pazzaglia ma anche Celentano e Paolo Villaggio.
Manca la ‘nuova leva’ nel mondo comico e dello spettacolo, anche per colpa dei talent che passano di tutto tranne che umoristi. Perchè non si crea l’ XFactor dei comici?
Renzo afferma di avere dei ‘progetti nel cassetto’, ma non riesce a trovare compagni d’avventura, anzi afferma che non ce ne siano, altrimenti avrebbero sicuramente fatto capolino.
Parla con nostalgia della goliardia e dell’arte dello sfottò naturale.
Materia in cui lui ha ricevuto addirittura una laurea all’ Università  di Bologna, a conferirgliela fu lo stesso Umberto Eco. In questa cerimonia nacque la celeberrima battuta del ‘preservativo imperfetto’, risposta che Renzo Arbore diede al rettore Roversi Monaco quando durante la cerimonia affermò ‘Non si sarebbe dovuto rompere’.

Dynamic 2

Cittadino onorario di Napoli e Grande Ufficiale della Repubblica, Renzo Arbore vanta anche una laurea in giurisprudenza, una in goliardia ricevuta da Eco ed una honoris causa ricevuta dal Barklee College di Boston. 
Ancora oggi rimane un agitatore culturale che ha cambiato il modo di fare spettacolo, da ‘Bandiera Gialla’ alla radio fino a ‘Indietro Tutta’ in tv.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage