Donne, guerra, attrici e antimilitarismo al teatro greco di Siracusa

Registi come David Livermore, interpreti come Luca Zingaretti, Laura Marinoni, Maddalena Crippa ed Elisabetta Pozzi nel programma dell'Inda

Maddalena Crippa. Foto Fabio Lovino, fonte ufficio stampa Inda Siracusa

Maddalena Crippa. Foto Fabio Lovino, fonte ufficio stampa Inda Siracusa

GdS 4 aprile 2019
Con tre produzioni nuove, 48 repliche, più il primo luglio Luca Zingaretti che legge La Sirena dal racconto Lighea di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e il 25 luglio un concerto del pianista e compositore Ludovico Einaudi, tra il 9 maggio e il 6 luglio, si tiene nella cavea del Teatro Greco di Siracusa la "Stagione 2019" della Fondazione Inda - Istituto nazionale del dramma antico.
Tre registi debuttano nell'antico spazio teatrale: Davide Livermore, Muriel Mayette e Tullio Solenghi. E nel calendario spiccano tre interpreti come Laura Marinoni, Maddalena Crippa ed Elisabetta Pozzi.

Il filo conduttore, avvisa l'Inda, è "Donne e guerra". Le tre nuove produzioni Elena di Euripide, Le Troiane di Euripide e Lisistrata di Aristofane ruotano attorno alle figure femminile per "un un messaggio antimilitarista in un momento storico in cui migliaia di persone nel mondo sono vittime ogni giorno della violenza e dei conflitti". Il 20 giugno è in programma Agon, il processo simulato che vedrà sul banco degli imputati Elena di Troia.