Top

Indagini del coroner di Los Angeles sulle cause della morte di Tom Petty

Gli accertamenti rientrano nella prassi di quelli che si effettuano se la persona deceduta non era stata visitata da almeno sei mesi da un medico

Indagini del coroner di Los Angeles sulle cause della morte di Tom Petty

GdS Modifica articolo

5 Ottobre 2017 - 16.57


Preroll

Il coroner della contea di Los Angeles ha aperto un’indagine sulle cause della morte del cantante Tom Petty. Un portavoce dell’ufficio del coroner, Ed Winter, ha confermato che l’autopsia è stata eseguita martedì, ma che sono necessarie ulteriori analisi per determinare la causa esatta della sua morte.
Tom Petty aveva 66 anni ed è morto, lunedì scorso, in un ospedale di Los Angeles dove era stato portato a seguito di un arresto cardiaco che lo aveva colpito nella sua abitazione, a Malibu.
Non ci sono, al momento, ipotesi su eventuali responsabilità di qualcuno, ma è prassi che il coroner disponga gli accertamenti ritenuti necessari quando la persona deceduta non è stata visitata nei sei mesi precedenti la morte da un medico.
Secondo il portavoce del coroner, i risultati gli esami tossicologici – per rilevare la presenza di droghe nel sistema del cantante – potrebbe richiedere alcune settimane.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile