Top

Renzo Arbore testimonial a Mantova per la Festa della Musica

La ricorrenza cade il 21 giugno e quest'anno è patrocinata dal ministero dei Beni Culturali.

Renzo Arbore testimonial a Mantova per la Festa della Musica

GdS

3 Giugno 2016 - 14.15


Preroll

“Plaudo con grande entusiasmo alla Festa della Musica del 21 giugno, quest’anno patrocinata per la prima volta dal ministero dei Beni Culturali guidato da Dario Franceschini e in particolare alla Festa dei 1000 Giovani per la Musica che si terrà a Mantova il prossimo sabato 18 giugno”. Così Renzo Arbore scorrendo il palinsesto dell’evento a Mantova a cura del MEI, grazie al supporto del Mibact, Siae, Comune di Mantova insieme a Rete dei Festival, Arci e Disma, Anci, Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica e in collaborazione con Assomusica, Silb, I-Jazz, Officine Buone, Officine Pasolini, Voci per la Libertà, Mi Sento Indie, Fondazione Lelio Luttazzi, Nuovo Imaie e tante altre realtà e che aprirà ufficialmente le Feste della Musica in tutta Italia. “I giovani – sottolinea Arbore – sono sempre i principali protagonisti nel rinnovare la musica e poi a goderne per tutta la vita a partire dall’età della ragione (ma chissà poi quale sarà l’età della ragione, dice sorridendo). La musica per i giovani, soprattutto ma non solo, è consolatoria, animatrice e protagonista della vita come una misteriosa scienza che si scopre solo suonandola o ascoltandola, ma, proprio al contrario della scienza, la musica è bella proprio quando non è esatta come nel caso della musica dei giovani, del jazz, dell’improvvisazione e di tutte quelle musiche capaci di innovare la straordinaria meraviglia delle sette note”. Nella città dei Gonzaga saranno allestiti dieci palchi con dieci diversi generi e stili: dal pop al folk, dal rap al rock, dai cantautori al jazz, dall’etnoworld all’elettronica fino alla musica contemporanea con artisti a fare da ‘padrini’ alla manifestazione. Fra questi: Luca Barbarossa, Eugenio Bennato, Omar Pedrini, Tosca, Lo Zoo di Berlino con Patrizio Fariselli degli Area e Ivana Gatti, Marco Ferradini, Stefano Saletti & Banda Ikona, Peppe Voltarelli, Tricarico, Ivan Cattaneo, Mauro Negri e Alessandro Solbiati. Inoltre i giovani: Kutso, Pilar, Chiara Dello Iacovo, Ceci’le, Serena Abrami, Stag con Marco Guazzone, Roberta Di Lorenzo, Cortex, Fabio Dal Min, Marco Sbarbati, Debbit, Dinastia, Voina Hen, Molla, Il Pinguino Imperatore, Giovanni Di Giandomenico, Stanley Rubik, Chiara Vidonis, Toot, Suntiago, Francisci, Veronica Marchi, il Geometra Mangoni, Anna Luppi, Adolfo Durante, Mud.

OutStream Desktop
Top right Mobile

La Festa dei 1000 Giovani per la Musica partirà sabato 18 giugno dal Teatro Bibiena alle 14 con gli incontri e le testimonianze di Mogol e Luca Barbarossa con Leonardo Metalli ed Enrico Deregibus in un incontro coi giovani. Seguiranno gli incontri sul rock con Gino Castaldo ed Ernesto Assante, la diffusione dei dati sul mercato musicale e tanti altri eventi. La giornata di “musica non stop” sui dieci palchi della città, condotta da Cristina Zoppa, fino alle 2 di notte interesserà anche spazi sociali come il carcere e l’ospedale e gli spazi culturali come i musei e le librerie. Tra i testimonial della Festa della Musica, che ha già superato ad oggi la soglia dei 150 Comuni Italiani aderenti, anche Caterina Caselli che il 21 giugno sarà presente negli Ospedali di Milano con il progetto musicale di Offine Buone, realizzato insieme al MEI. La Festa dei 1000 Giovani per la Festa della Musica di Mantova è supportata da Radio Rai Tre e Rai News. E ancora da: Radio Bruno e Radio Base Centrale, da L’Altoparlante e ExitWell, Plindo, All Music Italia, Alias, Sentireascoltare, Blogfoolk,Sounds 36, Feste Nazionali e dalle web radio Radio L’Aquila 1 e Unica Radio. La piattaforma di streaming on line Deezer ed è resa attiva da un gruppo di lavoro coordinato da Paolo Masini, Giulia Pecchini, Roberta Barberini, Mirco Dei Cas, Cinzia Magnani e Francesco Galassi.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage