Top

Rock in Roma: la musica internazionale sbarca nella capitale

L'arrivo di grandi star del rock internazionale è un’occasione per accresce ancora di più la posizione di Roma nella cultura e nell'arte mondiale secondo il sindaco

Rock in Roma: la musica internazionale sbarca nella capitale

GdS

14 Aprile 2015 - 22.57


Preroll

Al via il 14 giugno prossimo la settima edizione del Postepay Rock in Rome. Sul palco ospitato all’interno dell’Ippodromo delle Capannelle, tanti grandi nomi del Rock internazionale dai Chemical Brothers a Lenny Kravitz ai Linkin Park, Noel Gallagher, I Muse.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“La settima edizione di Rock in Roma, un grande momento per la città, tantissimi artisti internazionali e questo accresce ancora di più la posizione di Roma nella cultura e nell’arte a livello planetario” ha dichiarato il sindaco di Roma Ignazio Marino. “Un’amministrazione”, ha aggiunto, “che continua il suo lavoro nella visione dell’ecosostenibilità visto che ci sarà, in accordo con Trenitalia, un treno che porterà direttamente al concerto e un treno per tornare al centro della città e chi userà il treno non dovrà fare la fila perché avrà un ingresso prioritario”.

Middle placement Mobile

L’attenzione per sociale in questo evento e non solo viene sottolineata anche l’assessore ai Grandi Eventi, Alessandra Cattoi: “Abbiamo grandi eventi culturali e sportivi e c’è anche il Pride che si svolgerà a inizio estate, un evento di diritti e quest’anno il tema sarà la valorizzazione delle differenze, un tema su cui lavoriamo da due anni. Promuoveremo il concerto di valorizzazione delle differenze” nel 2015, infatti, l’hashtag sarà #DiversiEInsieme.

Dynamic 1

Il concerto di apertura di questa manifestazione che solitamente vede la partecipazione di più di un milione di persone, spetta al trio britannico indie-pop Alt J.

Anche quest’anno non mancherà la formula Postepay Rock in Roma Factory, dedicato ai ragazzi che fanno musica e spin off della rassegna internazionale, dando modo a giovani emergenti di esibirsi dal vivo. Grazie alla partnership con Poste Italiane, per tutti i possessori di Postepay ci sarà uno sconto del 15% e la possibilità di entrare 15 minuti prima dell’apertura dei cancelli, in più Poste darà supporto alle giovani band italiane attraverso il crowdfunding per finanziare gruppi emergenti. Cinque saranno i progetti che potranno usufruire di questo finanziamento e verranno scelti direttamente dalle rete.

Dynamic 2

Da segnalare i concerti di Slash il 23 giugno il concerto di Slash, ex chitarra dei Guns ‘N Roses, il 30 giugno Mumford & Sons, il 2 luglio i Chemical Brothers, il 4 luglio J Ax, primo dei concerti italiani, il 7 luglio Robbie Williams e il 18 luglio, unica data italiana del loro tour, i Muse.
Chiuderanno il 6 settembre i Linkin Park.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile