Per la fan di Salvini Valeria Marini un Daspo urbano (misura del dl sicurezza) per un ballo nella 'Barcaccia'

La soubrette si è infilata nella fontana e ha improvvisato quello che ha definito un "bagno stellare". Multata con 100 euro e soggetta a Daspo urbano

Valeria Marini

Valeria Marini

GdS 11 luglio 2019

Il "bagno stellare nella Barcaccia" di Piazza di Spagna a Roma di Valeria Marini è finito con una multa di 100 euro e un Daspo urbano, una misura resa più stringente dal Decreto immigrazione e sicurezza di Matteo Salvini. Suona ironico, visto e considerato che il 25 giugno scorso, Valeria Marini diceva che "Matteo Salvini è un grande, ho capito perché ha tanto consenso". 
Intorno alle 20:30 di ieri sera, la Marini in un vestito lamè si è infilata a piedi nudi nella Barcaccia e si è fatta un belletto. Il tutto è stato ripreso da un filmato che è finito su Instagram. Gli agenti, vedendo le immagini delle telecamere di sicurezza, hanno quindi identificato la soubrette come responsabile e sono scattati i provvedimenti.
Il Daspo urbano, introdotto per la prima volta da Minniti (quindi con un governo di centro sinistra) è stato reso più stringente dal Dl Sicurezza, che lo ha esteso ai «presidi sanitari», alle zone di particolare interesse turistico, alle «aree destinate allo svolgimento di fiere, mercati e pubblici spettacoli».