Top

Shailene Woodley a pugno chiuso contro l'oleodotto nella terra dei Sioux

L'attrice ha partecipato a manifestazione sul cambiamento climatico, portando sul palco la lotta dei nativi americani contro l'oleodotto.

Shailene Woodley a pugno chiuso contro l'oleodotto nella terra dei Sioux

GdS Modifica articolo

25 Ottobre 2016 - 10.34


Preroll

Shailene Woodley continua a protestare insieme ai Nativi americani. L’attrice, che è già stata arrestata proprio per aver protestato contro il progetto di costruire un oleodotto in North Dakota nella terra dei Sioux, ha partecipato a pugno chiuso al MacArthur Park di Los Angeles ad una manifestazione sui cambiamenti climatici, nuova occasione per portare sul palco la lotta dei nativi americani e per tentare di sensibilizzare l’opinione pubblica per chiedere l’immediato stop della costruzione di quello che sarebbe a tutti gli effetti un ecomostro in una terra considerata sacra.

OutStream Desktop
Top right Mobile

La protesta contro l’oleodotto va avanti da settimane e ha sollevato un grande movimento tra i nativi americani, dopo che un giudice ha respinto la richiesta di una tribù Sioux locale, gli Standing Rock, di fermarne i lavori.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile