Tom Hanks pronto a diventare Geppetto per Zemeckis

La Disney riporta su grande schermo la vicenda del burattino di Collodi e fa la corte all'attore americano. Dietro la macchina da presa un'altra star di Hollywood, il regista di "Ritorno al futuro"

Tom Hanks

Tom Hanks

GdS 8 agosto 2020
Tom Hanks nei panni di Geppetto in un nuovo "Pinocchio" cinematografico per la regia di Robert Zemeckis: il progetto è della Disney, alle prese con trattative serrate volte a convincere la star hollywoodiana di "Forrest Gump" a interpretare il papà del burattino di legno creato dalla geniale mente di Collodi.

O almeno, questo è quanto scrivono diverse testate specializzate sull'industria di Hollywood: anzi, Hanks avrebbe anche mostrato interesse a impersonare Geppetto sin da quando il progetto ha visto per la prima volta la luce nel 2018, mentre si sono alternati vari nomi come possibili registi del film, non ultimo il britannico Paul King, che ha firmato i due titoli della serie "Paddington".

Il "Pinocchio" a cartoni animati del 1940, come tutti sanno, è considerato uno dei grandi totem del periodo d'oro della Disney. La nuova versione del capolavoro di Collodi fa invece parte della strategia del colosso Usa consistente nel "ricreare" i propri classici sia con nuove tecniche d'animazione che con attori in carne ed ossa (live action). Fino ad oggi, su questa scia sono usciti nelle sale le nuove versioni di "Aladdin", del "Re Leone" e di "Dumbo". Il prossimo 4 settembre, sarà invece la volta dell'uscita di "Mulan", un progetto da 250 milioni di dollari che, a causa della pandemia da coronavirus, per ora sarà lanciato unicamente sulla piattaforma in streaming di Disney plus.