Top

Tarantino confessa: "Mi sento ancora in colpa per l'incidente di Uma Thurman"

Il regista parla dopo le rivelazioni dell'attrice sull'incidente sul set di "Kill Bill": "Avevo guidato su quella strada prima di lei ma in direzione opposta. Sbagliai"

Tarantino confessa: "Mi sento ancora in colpa per l'incidente di Uma Thurman"

GdS Modifica articolo

6 Febbraio 2018 - 13.18


Preroll

Quentin Tarantino fa ammenda dopo quanto rivelato, e documentato con un video, da Uma Thurman che ebbe un incidente sul set di “Kill Bill”. “È uno dei più grandi rimpianti della mia vita”, afferma il regista dopo aver taciuto sull’incidente di 15 anni fa sul set in cui l’attrice ha rischiato la vita e di cui ha parlato nei giorni scorsi in una lunga intervista al New York Times.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Uma Thurman ha rivelato di aver dovuto girare senza controfigura una scena dove doveva guidare ad alta velocità su un’auto che non le sembrava a posto, di essere finita contro una palma riportando danni fisici ancora oggi non risolti. Ieri, lunedì, su Instagram Uma Thurman ha condiviso il video completo dell’incidente scrivendo di aver ricevuto la clip da Tarantino e sottolineando di considerare unici responsabili dell’insabbiamento Harvey Weinstein e altri della produzione. Nell’intervista aveva detto anche di aver chiesto invano la documentazione e il video dell’incidente alla produzione e, soprattutto, aveva lanciato accuse al produttore sul suo comportamento con lei.

Middle placement Mobile

Uma Thurman contro Tarantino: ‘sul set di Kill Bill ho rischiato di morire’

Dynamic 1

Alla rivista “Deadline” Tarantino ricostruisce quanto accadde sul set il giorno dello schianto in Messico che poteva costare la vita all’attrice. Il regista dice non sapere esattamente quale sia stata la causa dell’incidente ma di aver guidato prima di persona lungo quella strada proprio per accertarsi che non ci fosse alcun rischio per Uma ma di aver guidato nella direzione opposta a quella che avrebbe poi percorso l’attrice. “Le ho detto che la strada era una linea retta” ma “mi sbagliavo. Non l’ho costretta a salire su quella macchina”, lei “si è fidata di me”. “Ho pensato che una strada dritta è una strada dritta e non pensavo che avrei dovuto percorrerla di nuovo in senso opposto per assicurarmi che non ci fossero differenze”. E lo descrive come “uno dei più grandi rimpianti della mia vita”.

Dopo l’incidente, “è stato semplicemente orribile. Quello che è successo – racconta – ha condizionato i rapporti tra me e Uma per i successivi due o tre anni. Non è che non ci parlassimo. Ma il rapporto di fiducia si era infranto. Una fiducia spezzata dopo un anno che giravamo”. Sulle riprese di “Kill Bill” ha aggiunto: “Abbiamo cercato di prenderci cura di lei. Non si è mai fatta male. Poi, negli ultimi quattro giorni, mentre stavamo girando quella che pensavamo fosse una semplice scena di guida, lei è quasi rimasta uccisa”.

Dynamic 2

Tarantino afferma di aver condiviso la scelta dell’attrice di raccontare la sua esperienza con Weinstein e di aver compiuto un’impresa titanica per ritrovare quel filmato. “Ero così felice quando siamo riusciti a scovare il video dell’incidente perché avrei potuto darlo ad Uma”. È quella la clip che l’attrice ha pubblicato su Instagram. “Le circostanze di quanto accaduto – scrive nel post la Thurman – sono state negligenti fino alla criminalità. Non credo però che ci fosse l’intenzione di fare qualcosa di male”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile