Top

Molestie, Geoffrey Rush querela il Sydney Daily Telegraph: accuse false

L'attore contesta titoli e articoli e ha intentato un'azione legale presso la Corte federale australiana: "Danni irreparabili". Il quotidiano si difende

Molestie, Geoffrey Rush querela il Sydney Daily Telegraph: accuse false

GdS

9 Dicembre 2017 - 17.59


Preroll

Geoffrey Rush ha querelato per diffamazione il Sydney Daily Telegraph per gli articoli sulle sue presunte molestie quando ha lavorato con la Sydney Theatre Company. Per l’attore australiano il giornale ha scritto nei suoi articoli “intollerabili” “menzogne, dichiarazioni spurie su di me nella comunità dello spettacolo con titoli eclatanti nelle prime pagine”. L’azione legale è stata inoltrata alla corte federale australiana venerdì 8 dicembre.

OutStream Desktop
Top right Mobile

In una dichiarazione alla AAP, Chris Dore ha risposto: “The Daily Telegraph ha riferito con accuratezza che la Sydney Theatre Company ha ricevuto lamentele che accusano Mr Geoffrey Rush di comportamento inapproriato. Difenderemo la nostra posizione in aula”. Gli articoli si riferivano alla produzione di un “Re Lear” tra il novembre 2015 e il gennaio 2016.

Middle placement Mobile

L’attore ha annunciato l’azione legale in una conferenza stampa. E rigetta le accuse di “comportamento inappropriato”. “Questo ha creato danni irreperabili alla mia reputazione, ferendo in particolare mia moglie, mia figlia e mio figlio, così come la mia famiglia allargati e molti colleghi nelle industrie del cinema, della tv e del teatro. La situazione è intollerabile e cerco la restituzione del mio buon nome attraverso i tribunali australiani”. L’artista ha dovuto lasciare l’Academy australiana.

Dynamic 1

 

 

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile