Top

Sundance 2016: vince The Birth of a Nation

The Birth of a Nation trionfa al Sundance Film Festival 2016: premiato anche il documentario su James Foley, il giornalista decapitato dall'Isis.

Sundance 2016: vince The Birth of a Nation

GdS

1 Febbraio 2016 - 12.15


Preroll

A vincere l’edizione 2016 del Sundance Film Festival è il film “The Birth of a Nation”, diretto e interpretato da Nate Parker, alla sua prima regia. Mentre continua la protesta per gli Oscar considerati troppo bianchi, il festival dello Utah, prima manifestazione cinematografica dell’anno sceglie di premiare un film dove i protagonisti sono personaggi di colore.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“The Birth of a Nation” si intitola come il capolavoro del 1915 di D. W. Griffith, ma nel film i protagonisti sono gli schiavi: la pellicola di Parker racconta la storia di Nat Turner, uno schiavo istruito sfruttato dal suo padrone che si trova in difficoltà economiche, per la sua abilità come predicatore per sottomettere gli schiavi ribelli. Dopo esser stato testimone di innumerevoli atrocità, Nat escogita un piano per condurre la sua gente alla libertà.

Middle placement Mobile

Il cast è composto da Armie Hammer, Aja Naomi King, Jackie Earle Haley, Gabrielle Union e Mark Boone.

Dynamic 1

Tra gli altri premi assegnati dal Festival, il riconoscimento per il miglior documentario è andato a Sonita, di Rokhsareh Ghaem Maghami, mentre il pubblico ha premiato il toccante Jim: The James Foley Story di Brian Oakes, sul giornalista americano decapitato pubblicamente dall’Isis.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile