Top

Il Marocco vieta il film di Nabil Ayoch presentato a Cannes: è oltraggioso

Much Loved racconta la storia di quattro prostitute a Marrakesh. Le autorità: grave oltraggio ai valori morali ed alla donna marocchina.

Il Marocco vieta il film di Nabil Ayoch presentato a Cannes: è oltraggioso

GdS Modifica articolo

26 Maggio 2015 - 16.19


Preroll

È stata vietata in Marocco la proiezione del film “Much loved” del regista Nabil Ayouch. Il film è stato presentato all’ultimo festival di Cannes.

OutStream Desktop
Top right Mobile

La pellicola, che racconta la prostituzione in Marocco, è stata ritenuta “un grave oltraggio ai valori morali e alla donna marocchina”. Ayouch, già autore del controverso “Les chevaux de Dieu” sui 12 attentatori suicidi del 2013 a Casablanca, ha tentato invano di difendere la sua pellicola, spiegando che la prostituzione è un fenomeno fortemente radicato in Marocco e che, prima di scrivere la sceneggiatura, ha incontrato centinaia di prostitute.

Middle placement Mobile

“Much Loved” ripercorre il cammino di quattro prostitute di Marrakech. Durante la notte, Randa, Noha, Soukaina e Hlima, insieme ad altre colleghe, offrono il loro amore a chiunque ne faccia richiesta. Tra corpi esibite con disinvoltura, le quattro amiche si fanno coraggio per superare le umiliazioni subite.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile