Top

La scuola d'estate di Jacopo Quadri al Festival di Rotterdam

Il film sarà proiettato domenica 25 gennaio 2015 nella sezione Spectrum del 44esimo International Film Festival di Rotterdam (21 gennaio-1 febbraio).

La scuola d'estate di Jacopo Quadri al Festival di Rotterdam

GdS

14 Gennaio 2015 - 16.06


Preroll

Il film “La scuola d’estate”, di Jacopo Quadri, con Luca Ronconi, sarà da domenica 25 gennaio nella sezione Spectrum del 44esimo International Film Festival di Rotterdam (21 gennaio-1 febbraio).

OutStream Desktop
Top right Mobile

Presentato lo scorso novembre all’ultima edizione del Torino Film Festival, il film di Jacopo Quadri racconta di uno spazio sospeso nel cuore dell’Umbria. È questo il luogo in cui Luca Ronconi, maestro della scena contemporanea, ha creato la scuola di teatro “Centro Teatrale Santacristina”, un laboratorio alchemico dove accogliere giovani attori e attrici e attivare il più libero dei cortocircuiti teatrali, svincolato da ogni condizionamento e scadenza produttiva. A Santacristina, in una vecchia stalla ristrutturata dove i passaggi del giorno e della notte sono scanditi da un gong, il maestro, barba bianca e sguardo penetrante, mago e maieuta, si espone come mai prima d’ora, raccontandosi tra vita e teatro in uno stato di grazia che lo consegna alla fiaba.

Middle placement Mobile

“Con la scomparsa di mio padre Franco Quadri ho ereditato la Ubulibri, edizioni dello spettacolo – ha raccontato il regista -. Gloriosa e indebitata. Ho trascorso alcuni anni alla ricerca di fondi senza esito e soprattutto alla ricerca di un vero editore. Io sono un montatore di cinema. Niente, nessuna possibilità di riprendere a stampare. Poi, ho pensato che sarebbe stata la Ubulibri ad avvicinarsi a me, a quello che so fare io. Quindi, realizzare dei documentari, non più editare libri, iniziando dai riferimenti primi della casa editrice: Luca Ronconi ed Eugenio Barba. La scuola d’estate è il primo di questi lavori. Ho scelto di avvicinarmi a Ronconi con discrezione, semplicità, nessuna adulazione, silenziosamente ci siamo introdotti nella vita della scuola. Ne abbiamo fatto parte e come gli allievi abbiamo riscoperto il valore dello studio, della concentrazione e del mettersi in discussione, del non accontentarsi del proprio lessico, delle proprie abitudini, che possono diventare una gabbia”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile