Top

Gf Vip, arriva Totti: "Io come l'ottavo nano Broccolo, in panchina"

Il capitano della Roma ha varcato la porta rossa portando con sé una buona dose di ironia e tanto divertimento tra i concorrenti

Gf Vip, arriva Totti: "Io come l'ottavo nano Broccolo, in panchina"

GdS

25 Ottobre 2016 - 10.43


Preroll

OutStream Desktop
Top right Mobile

Francesco Totti è entrato ieri nella casa del Grande Fratello Vip ed è stato subito show: “Gli autori di ‘Biancaneve’, i fratelli Grimm avevano deciso che i nani dovevano essere 8, l’ottavo era Broccolo. Ma siccome era troppo scarso, l’hanno levato e sta in panchina, come me”.

Middle placement Mobile

Il capitano della Roma ha varcato la porta rossa portando con sé una buona dose di ironia e tanto divertimento tra i concorrenti, compreso un selfie che si è scattato con tutti gli inquilini della casa, una volta ‘scongelati’.

Dynamic 1

Appena entrato, Totti ha ricevuto un’accoglienza insolita: tutti i concorrenti erano stati ‘congelati’ e quindi spettava al Capitano decidere chi ‘scongelare’ per primo. Totti ha scelto Valeria Marini, “Sei arrabbiata? – le ha chiesto – non lo so perché ci ho messo mezz’ora ad arrivare, non so cos’è successo”. Poi si è rivolto a Bosco, che non lo aveva riconosciuto e gli ha chiesto se fosse famoso: “No, sono un ex famoso – ha detto Totti – io giocavo a bocce”.

Poi, tra battute e gag, il capitano della Roma ha partecipato a un quiz con i concorrenti, dove ha dato spettacolo. “I nomi dei sette nani? – ha scherzato Totti – Cucciolo, Dotto, Eolo, Gongolo, Mammolo e Angelo”. “Ma che Angelo – lo ha interrotto Ilary – è Pisolo, Pisolo!”. “Ah, sì è Pisolo – ha concluso il Capitano – Angelo è mio cugino”.

Dynamic 2

Poi qualche battuta sul calcio: Totti regala anche qualche battuta sulla carriera che è alla fine e sulle sue panchine: all’attore spagnolo Bosco, che non lo riconosce, Totti dice: “Ero famoso, ora gioco a bocce…”. Dall’Olimpico a Cinecittà, complici anche i buoni risultati della Roma, Francesco è di buon umore e si vede. Tanto che quando partecipa a un quiz con i concorrenti e gli viene comunicato che in caso di sconfitta dovrà cantare l’inno della Lazio esce dal copione preparato dagli autori e se la cava facendo un paio di corna: “No no, non ci penso proprio”. Ancora gag, ancora battute, dopo una ventina di minuti lo spigliatissimo Totti abbandona la casa. Anche se un pensierino a restare l’aveva fatto: “Ma senza Ilary eh, per due settimane sono solo… Mi riposo”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile