Top

Crozza: parto con due battute su Maometto?

Il comico genovese dedica la copertina di diMartedì alla strage di Charlie Hebdo: on verrei vedervi la prossima settimana con la scritta ‘Je suis Mauri’.

Crozza: parto con due battute su Maometto?

GdS

14 Gennaio 2015 - 12.22


Preroll

“Ciao Giova, parto subito con un paio di battute secche su Maometto? Dici che è meglio di no? Meglio aspettare che a quelli dell’Isis venga un po’ di senso dell’umorismo?”. Maurizio Crozza ha scelto la strage di Charlie Hebdo come primo argomento della consueta copertina del talk show “diMartedì”, ritornato in onda su La7 dopo la pausa natalizia.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il comico ha dichiarato: “Per carità, non ce l’ho con Allah, sia chiaro. Non verrei vedervi la prossima settimana con la scritta ‘Je suis Mauri’, non sarebbe carino. Magari tu fai il botto d’ascolti, ma io il botto lo farei di persona!”

Middle placement Mobile

maurizio Crozza, imitando Papa Francesco, è poi passato a punzecchiare Matteo Salvini, uno che adesso combatte il terrorismo di matrice islamica ma per anni ha combattutto il terrorismo di matrice calabra. Ha affermato il comico: “Salvini ha detto che ci sono milioni di musulmani pronti a sgozzarci… ha fatto di tutta un’erba un fascio. Sull’erba ho qualche dubbio che se la sia fumata, ma sul fascio mi sembra che non ci siano dubbi”.

Dynamic 1

Dopo aver preso di mira gli Stati Uniti (“i grandi assenti alla marcia di Parigi”) e Matteo Renzi, che chiedeva agli altri capi di stato di fermarsi perché altrimenti “il selfie viene mosso”, Crozza ha attaccato il dimissionario Napolitano: “Sono contento di tornare a casa. Ma io, dove abito?”.

La copertina di Maurizio Crozza del 13 gennaio 2015:
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage