Top

Casablanca è pericolosa. Buffa idea a viale Mazzini

Viale Mazzini blocca la trasferta di un uo giornalista in Marocco: non ha fatto il corso di sopravvivenza

Casablanca è pericolosa. Buffa idea a viale Mazzini

GdS

19 Ottobre 2014 - 19.04


Preroll

In Rai qualcuno dovrebbe essere applicato alla rimozione delle derive buffe dell’azienda. In che senso? Un esempio. Questo lunedì in Marocco, organizzata dal ministero dello Sviluppo Economico c’è una missione di operatori industriali italiani per vedere se si può trarre vantaggio dalla presenza in quel Paese in forte espansione e senza alcuna minacciosa ipoteca ijadhista. Operatori economici di ogni livello francesi e spagnoli in Marocco hanno già occupato interessanti posizioni, in attesa che gli italiani si sveglino. Per cogliere l’occasione di raccontare le storie di queste imprese alla conquista di qualche residua posizione, Tg e Gr pensano bene di mandare un inviato al seguito dei nostri operatori economici. A sorpresa, da viale Mazzini, l’ufficio che si occupa di dare gli ok alle trasferte ( pare che la sigla sia una misterioso “Ruo” ) nega il via libera al giornalista del Giornale Radio. Motivo: il giornalista non ha fatto il corso di sopravvivenza. Sopravvivenza? A Casablanca? Sembra uno scherzo ma, a quanto pare, scherzo non é. Solo deriva buffa e rischiosa gaffe con un Paese, il Marocco, che dovremmo invece corteggiare e tenerci amico per le tante occasioni economiche che offre, e per la capacità che ha avuto di tenere lontano il terrorismo, spettro di tutti. Dal Giornale Radio si informa viale Mazzini che in Marocco non c’è una guerra in corso, e che lo stesso sito del Ministero degli Esteri si limita a consigliare solo alcune precauzioni, relativamente ad un allerta terrorismo che di questi tempi non risparmia neanche la Finlandia. Il sito degli Affari Esteri parla di Casablanca, la città interessata alla missione economica, solo come zona a rischio”borseggi”. Ma è il sito degli Affari Esteri e per questo non comprende i rischi sugli autobus e nella metropolitana di Roma; non parla di Napoli, Palermo, Bari, Milano, ecc…ecc… Quella dei borseggi è una situazione comune a numerose città italiane, d’Europa, e del mondo. A Barcellona, per esempio, le stazioni di polizia sono più affollate dei cancelli dello stadio per il derby col Real Madrid. File di turisti, vittime di borseggi e scippi. Per giunta, lo stop a Casablanca da parte del misterioso “Ruo” di viale Mazzini arriva proprio mentre rischi elevati legati al terrorismo sono segnalati nel nostro Paese, non in Marocco. Come andrà a finire? Mistero buffo. Nell’attesa, anche in questa occasione Rainews24 capitolo a parte: no problem, il famoso corso non serve, e via libera assicurato. Per il canale della Maggioni, Casablanca è solo un bel film con un ineguagliabile finale sulla pista bagnata dell’aeroporto:”Buona fortuna, bambina!”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile