Top

Manco fossi Laura Chiatti: a Milano la verve di Danila Stalteri

Cosa si nasconde dietro anni di gavetta e cosa succede a un attore non ancora affermato quando si spengono i riflettori? Lo racconta Danila Stalteri.

Manco fossi Laura Chiatti: a Milano la verve di Danila Stalteri

GdS

23 Novembre 2015 - 14.54


Preroll

Dopo il debutto nazionale al prestigioso Teatro dei Differenti di Barga (Lucca) e la recente data romana al Teatro Gasometro nel settembre di quest’anno, lo spettacolo Manco fossi Laura Chiatti scritto e interpretato da Danila Stalteri approda al Teatro Out Off di Milano (via Mac Mahon, 16) con una data unica lunedì 30 novembre 2015 alle ore 20:45.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Danila Stalteri, attrice di teatro, cinema (Il Viaggio, prossimamente al cinema e poi Diario di un maniaco perbene e Gli ultimi della classe) e fiction (Terra Ribelle, Un’altra vita, L’allieva), racconta, in un monologo brillante, cosa succede a un attore non ancora affermato quando scende dal palcoscenico o quando si spengono le luci del set, ovvero quando viene nuovamente scaraventato dal sogno della finzione scenica alla realtà della vita quotidiana fatta di pregiudizi, difficoltà, lavori saltuari e bollette da pagare…

Middle placement Mobile

Una, nessuna e centomila Danila si alternano sul palco dando vita a personaggi reali e di fantasia; verosimili perché quasi del tutto veri, ma con quel pizzico di follia che rende il racconto un concentrato di aneddoti esilaranti, tragicomici, a volte più veri del vero nella loro reale assurdità.

Dynamic 1

“E’ davvero emozionante portare il proprio spettacolo in una piazza importante come quella di Milano; in passato ho già calcato i palcoscenici meneghini con le compagnie con le quali ho collaborato, ma questa serata all’Out Off che mi vede in scena con il monologo che attinge da reali episodi della mia vita, è un passo veramente importante nella mia carriera” afferma l’attrice Danila Stalteri a pochi giorni dal debutto milanese.

Un viaggio tra personaggi incredibili, travestimenti, canzoni e ironia…perché senza un approccio leggero e scanzonato, senza il dovere di non prendersi mai troppo sul serio, non sarebbe mai possibile essere un vero attore. La regia dello spettacolo è firmata dalla stessa Stalteri in collaborazione con Gioia Vicari che ne firma anche le coreografie; la serata è realizzata in collaborazione con la Logic Italia sas di Monza.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile