Top

Primo maggio senza concertoni. Dopo Roma stop anche di Taranto

Niente maratone musicali a piazza San Giovanni e nella città dell’Ilva. La tv con i lavoratori e un docufilm al posto del doppio appuntamento

Primo maggio senza concertoni. Dopo Roma stop anche di Taranto

GdS

16 Aprile 2020 - 19.46


Preroll

Non che ci fossero dubbi o speranza ma adesso è sancito dalle dichiarazioni. Cgil, Cisl e Uil già da oltre una settimana hanno annunciato che il Concertone di piazza San Giovanni a Roma non si terrà. Gli attivisti del Comitato e i tre direttori artistici Michele Riondino, Roy Paci e Diodato, dell’altro concertone, quello di Taranto, confermano oggi che anche l’appuntamento pugliese salta. In entrambi i casi gli organizzatori pensano a come sopperire alla mancanza delle piazze piene di musica e ragazzi.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Per il concertone romano i tre segretari confederali organizzativi di Cgil Nino Baseotto, Cisl Giorgio Graziani e Uil Pierpaolo Bombardieri si prefiggono di “dare voce al mondo del lavoro”, contando sulla Rai visto che Rai3 ha sempre trasmesso la maratona musicale in diretta.

Middle placement Mobile

Il comitato e i tre direttori di Taranto annunciano invece un docufilm con la regia di Giorgio Testi, Francesco Zippel e Fabrizio Fichera “sulla storia di Taranto e le battaglie di chi lotta per recuperarne la bellezza e restituire ai suoi lavoratori la piena dignità e sicurezza”. Gli organizzatori annunciano testimonianze e performance degli artisti da casa riprese “con telefonini, animazioni con voce fuori campo e musica, interviste”. Invariate gli intenti della manifestazione: “La tutela dell’ambiente, per costruire una proposta reale e condivisa che dimostra inconfutabilmente la fattibilità di una riconversione economica e sociale, imprescindibile dalla chiusura del siderurgico”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage