Top

Justin Timberlake al Super Bowl: perdonato l'incidente del 2004, sarà lui l'attrazione dell'halftime

Il cantante di Memphis tornerà protagonista dello show nell'intervallo della finale del campionato americano di football.

Justin Timberlake al Super Bowl: perdonato l'incidente del 2004, sarà lui l'attrazione dell'halftime

GdS Modifica articolo

23 Ottobre 2017 - 13.53


Preroll

Per la terza volta, dopo quella del 2002 e del 2004, Justin Timberlake sarà responsabile dello spettacolo d’intervallo del Superbowl 2018. 
Dopo Lady Gaga nel 2017, i Coldplay, Beyoncé e Bruno Mars nel 2016 e Katy Perry nel 2015, sarà Justin Timberlake ad esibirsi durante l’Halftime Show del Super Bowl 2018. Si tratterà della 52ma edizione della finale del campionato americano di football: si terrà domenica 4 febbraio allo U.S. Bank Stadium di Minneapolis, in Minnesota.

OutStream Desktop
Top right Mobile

A dare la notizia dell’ingaggio sono stati sia la Nfl sia il cantante, che su Twitter ha annunciato l’evento con una clip girata insieme all’amico conduttore Jimmy Fallon. Per il cantante si tratterà della terza apparizione all’Halftime Show dopo quella del 2002 e quella del 2004: nessun artista c’era mai riuscito.
Nel 2004 lo spettacolo più seguito nel mondo dello sport americano era finito al centro delle polemiche. In quell’edizione, il cantante originario di Memphis e Janet Jackson si resero protagonisti del cosiddetto “Nipplegate” (lo scandalo del capezzolo): Timberlake durante lo show ha abbassato (“incidentalmente”, diranno poi gli artisti) una spallina della sorella di Michael, mostrandone il seno in mondovisione. Da quel giorno, per evitare altri “incidenti” simili, il tradizionale spettacolo che intercorre durante l’intervallo della finale del campionato di Football americano viene trasmesso in “delay”, ovvero in differita di qualche secondo.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile