Top

Il video di 'Amami amami' di Mina e Celentano

Un travolgente tango della coppia musicale più bella del mondo. Il grande ritorno della fisarmonica. Un successo annunciato

Il video di 'Amami amami' di Mina e Celentano

GdS

21 Ottobre 2016 - 13.06


Preroll
di Francesco Troncarelli

Mina, Celentano, eccoli. Finalmente. Lanciato in anteprima da un leak di Gianni Morandi sulla sua pagina facebook, è uscito “Amami amami”, il singolo che segna il ritorno in coppia dei due degli artisti più amati e seguiti della nostra pop music e anticipa l’uscita dell’attesissimo album “Le migliori” prevista per l’11 novembre.

OutStream Desktop
Top right Mobile

E’ un brano orecchiabile al primo ascolto e dalla melodia trascinante, che racconta un amore travolgente e sofferto e che ha nelle voci dei due artisti che sfidano l’età il punto di forza. La Tigre e il Molleggiato con il loro mestiere si alternano nello svolgimento del pezzo – strofa, ritornello, strofa, ritornello, strumentale, ritornello – rispondendosi praticamente in ogni passaggio e dando vita a una storia tormentata ma appassionata.

Middle placement Mobile

Per l’occasione Celentano ha ritoccato il suo registro al rialzo per andare incontro a Mina, specie sui ritornelli, sottolinenati da una fisarmonica che dà una forte coloritura tango con frammenti di lambada, alle aperture e all’intermezzo musicale. E questo strumento che fino agli anni 60 era di grande attualità ed uso nelle canzoni (La notte, Adamo) e grazie a grandi virtuosi (Wolmer Beltrami, Gorni Kramer) conferisce al pezzo certe suggestioni e atmosfere del passato, in modo affascinante e accattivante.

Dynamic 1

La melodia intrigante portata avanti dalla fisarmonica, poi si mescola gradualmente con suoni popolari latini e mediorientali che sottolineano l’universalità della musica e dell’amore come si evince nel video.

Parole e musica di “Amami amami” sono di Idan Raichel, artista israeliano non molto noto in Italia che negli anni si è prodigato per costruire una musica aperta al dialogo internazionale e quindi anche fra ebrei e musulmani. Per il testo si è avvalso della collaborazione di Riccardo Sinigallia, cantautore apprezzato del panorama indipendente ed autore della colonna sonora delle “Fate ignoranti” di Ozpetek che è riuscito a rendere interessante un dialogo amoroso, che altrimenti avrebbe potuto sconfinare nel banale.

Dynamic 2

Bella la citazione a metà del brano da parte di Raichel della lunga coda di fisarmonica (è lui che la suona in questo nuovo singolo), che chiudeva “Storia d’amore”, la canzone di Adriano Celentano firmata Beretta-Celentano-Del Prete e che ebbe un notevole successo nel ’71 e che qui rivive in una sorta di seconda giovinezza.

“Amami amami”, un pezzo che è facile pronosticare come uno dei prossimi successi delle classifiche di vendita è stato arrangiato da Ugo Bongiovanni e Massimiliano Pani, con loro hanno collaborato Giorgio Cocilovo per la registrazione e Pino Pischetola per il mixaggio, fondamentale nel postproduzione, avendo inciso Mina e Celentano i propri interventi nei rispettivi studi.

Dynamic 3

Al brano è abbinato un video, girato fra le palme del lungomare di Venice Beach, Los Angeles, dove abbondano virtuosi dello skateboard latinos, varia umanità e murales con parole tratte dal brano. Naturalmente Mina e Celentano non appaiono mai fisicamente, se non per un veloce cameo, per mezzo di immagini trattate graficamente, sullo schermo di un cellulare. Ma bastano anche quelle per riempire nel finale lo schermo.

Dynamic 4

Dynamic 5

 

E se non ti avessi amato mai
Adesso non saresti qui
Ma non mi chiedere perché
Adesso e qui amami

E io mai mi abituerò
Alla tua voce e ai tuoi addii
Contro la nostra volontà
Adesso e subito amami

Amami amami
Inperdonabilmente si
Con la tua vita nella mia
Ricominciando da qui

Amami amami
Indifferentemente si
Senza ragione né pietà
Semplicemente così

E se non ti avessi amato mai
Ora chissà dove sarei
Tra chi rinuncia e chi ti abbraccia
Chi non capisce come sei

Pericolosa amica mia
Sarò un pericolo per te
Se fosse affetto me ne andrei
Ma per me affetto non è

Amami amami
Inperdonabilmente si
Con la tua vita nella mia
Ricominciando da qui

Amami amami
Inevitabilmente si
Senza ragione né pietà
Perché nessuno è così

Amami amami
Inperdonabilmente si
Con la tua vita nella mia
Ricominciando da qui

Amami amami
Inevitabilmente si
Senza ragione né pietà
Perché nessuno è così

 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage