Top

Guccini ne è certo: "La destra in Emilia non passa"

Il cantautore al Corriere: "Mai stato comunista né anarchico, voto Pd. Le sardine? Un fenomeno divertente, bello riappropriarsi della piazza"

Guccini ne è certo: "La destra in Emilia non passa"

GdS Modifica articolo

2 Dicembre 2019 - 10.31


Preroll

“Comunista? Macché. Ero pure antisovietico”. Con queste parole Francesco Guccini, in un’intervista a Il Corriere, fa chiarezza sulle sue convinzioni di sempre, negando anche di essere stato un anarchico. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Forse libertario… Io sono sempre stato un azionista. I miei riferimenti erano Giustizia e libertà, i fratelli Rosselli”.

Sulla politica di oggi il cantautore dice chiaramente che vota Pd. 

Middle placement Mobile

“Meglio Zingaretti, ma lo votavo anche quando c’era Renzi. La sinistra ha sempre questo dramma, seimila correnti, è così dal congresso di Livorno”

Davanti al Pd c’è lo scoglio Emilia-Romagna, ma Guccini confida che la Regione resista all’avanzata della Lega.

Dynamic 1

“Non credo, questa è una Regione governata bene. C’è un’ottima sanità e anche la scuola… Beh, quella lasciamola perdere, la scuola è un problema nazionale. Ma certi sondaggi, persone più addentro di me mi dicono che può andare bene”.

Serve l’aiuto dei 5 stelle, di Beppe Grillo in particolare, secondo Guccini: 

Vedo comunque che sta svoltando. Mi ha colpito una sua frase: bisogna fermare i barbari. I 5 Stelle devono stare attenti a non fare la fine dell’Uomo qualunque. Anche Guglielmo Giannini, in fin dei conti, era un uomo di spettacolo”.

 La novità di queste settimane sono le “sardine”:

Dynamic 2

″È un fenomeno divertente. È bello riappropriarsi della piazza. Una piazza può gridare libertà”.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile