Top

Celentano vs. Merkel: Angela blocca subito il trattato di Dublino

Il cantante, con un post sul suo blog, attacca la cancelliera e poi si augura che l'Europa assesti un sonoro schiaffo a tutti quelli che uccidono.

Celentano vs. Merkel: Angela blocca subito il trattato di Dublino

GdS

4 Settembre 2015 - 11.37


Preroll

Adriano Celentano, con un post apparso sul suo blog personale, ha duramente criticato la cancelliera tedesca Angela Merkel, colpevole, a suo dire, di non aver mantenuto la promessa di bloccare il trattato di Dublino. Celentano, sempre attento ai fatti di attualità, ha deciso di scrivere dopo aver visto le sconvolgenti [url”immagini di Aylan”]http://www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=78099&typeb=0&aylan-e-galip-curdi-di-kobane-in-fuga-dalla-guerra[/url], il bambino morto su una spiaggia turca dopo il naufragio del barcone sul quale viaggiava verso l’Europa alla ricerca di un futuro migliore.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Fra i premier che in Germania ti hanno preceduto tu sei la più simpatica – ha scritto Celentano sul suo blog – ma ha ragione Grillo. Avevi promesso di bloccare il trattato di Dublino, ma ieri il portavoce del governo tedesco ha dovuto ammettere che chiunque arrivi in Ungheria debba registrarsi lì, e lì sottoporsi alla procedura di richiesta di asilo”.

Middle placement Mobile

Secondo il famoso cantante, infatti, la convenzione di Dublino ha solo una terribile caratteritica, quella di far alzare i “famosi muri del triste e avvilente rifiuto alla disperazione della povera gente che scappa dalla guerra”. Celentano ha concluso infine l’intervento con una speranza che “l’Europa TUTTA assesti un sonoro schiaffo a tutti quelli che uccidono”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile