Montalbano va al cinema (ma solo per tre giorni)

Dal 24 al 26 febbraio nelle sale di Nexodigital l’episodio “Salvo Amato, Livia Mia”: il commissario indaga sull’omicidio di un’amica di Livia

Luca Zingaretti in “Salvo, Amato Livia Mia”

Luca Zingaretti in “Salvo, Amato Livia Mia”

GdS 31 gennaio 2020
Le fan, e i fan, del commissario Montalbano che amano il cinema si rallegreranno. Il personaggio creato da Andrea Camilleri (venti milioni di libri venduti nel mondo) impersonato da Luca Zingaretti debutta arriva al cinema per soli tre giorni (il 24, 25 e 26 febbraio) in una anteprima assoluta nelle sale di www.nexodigital.it . In seguito l’episodio andrà su Rai1.

Sul grande schermo il commissariato di Vigata, dopo oltre un miliardo e duecento milioni di telespettatori in vent'anni nel primo canale Rai, arriva con il nuovo episodio “Salvo Amato, Livia Mia” per la regia di Alberto Sironi (morto il 4 agosto scorso durante le riprese) e di Luca Zingaretti stesso.

Con Cesare Bocci (il braccio destro Mimì Augello), Peppino Mazzotta, Angelo Russo, Sonia Bergamasco (la fidanzata Livia), il nuovo episodio parte dall’omicidio di Agata Cosentino, trovata in un corridoio dell'archivio comunale. Agata era una cara amica di Livia, timida e riservata con pochi amici. Montalbano capisce che la donna è stata uccisa da qualcuno a lei vicino e l’ipotesi di una violenza sessuale sfociata in omicidio non lo convince.

L’episodio “Salvo, Amato Livia Mia” è prodotto da Palomar con la partecipazione di Rai Fiction, sarà distribuito nei cinema italiani da Nexo Digital in collaborazione con i media partner Radio DeeJay e MyMovies.it.