Roma commemora Lorenza Mazzetti, la regista scampata a una strage nazista

Amici e conoscenti romani della regista potranno rivolgerle l'ultimo saluto mercoledì prossimo alle 18 presso la Chiesa Valdese in via Marianna Dionigi 59 a Roma

Lorenza Mazzetti

Lorenza Mazzetti

GdS 10 gennaio 2020
La scrittrice e regista Lorenza Mazzetti, morta a 92 anni lo scorso 4 gennaio, è stata sepolta nella tomba di famiglia degli Einstein a Rignano Dell'Arno, dove avvenne la tragedia che segnò per sempre la vita dell'artista: i nazisti infatti sterminarono la famiglia adottiva, appunto gli Einstein (di cui faceva parte anche Albert), davanti agli occhi di Lorenza e della sua sorella genella Paola, risparmiate perché non facevano Eistein di cognome. 
Ma Lorenza Mazzetti aveva trascorso buona parte della sua vita a Roma. Pertanto, gli amici e conoscenti potranno rivolgerle l'ultimo saluto mercoledì prossimo alle 18 presso la Chiesa Valdese in via Marianna Dionigi 59 a Roma. Questa commemorazione, durante la quale verranno proiettati anche brani del documentario "Perché sono un genio" dedicato a Lorenza e realizzato da Francesco Frisari e da Steve Della Casa, è stata organizzata di comune accordo con la comunità ebraica romana.
Tutti sono invitati a partecipare.