Top

La "pazza gioia" di Valeria Bruni Tedeschi ai David

L'artista ha vinto il premio come migliore attrice protagonista per La pazza gioia di Paolo Virzì.

La "pazza gioia" di Valeria Bruni Tedeschi ai David

GdS Modifica articolo

28 Marzo 2017 - 11.31


Preroll

OutStream Desktop
Top right Mobile

Valeria Bruni Tedeschi, salita sul palco dei David di Donatello 2017 per ritirare il premio come Migliore attrice protagonista per il ruolo di Beatrice in ‘La pazza gioia’ di Paolo Virzì, ha sorpreso il pubblico con un emozionante discorso di ringraziamento. Ha iniziato ringraziando Franco Basaglia “che cambiò radicalmente l’approccio della malattia mentale in Italia” per concludere con un pensiero agli “uomini che mi hanno amata, che ho amato e anche quelli che mi hanno abbandonata, perché mi sento fatta di tutti loro, ed è a loro che mi racconto”. Dal “povero psicanalista” a “Leopardi, Ungaretti e Pavese”, l’attrice ha snocciolato, tra lacrime e risate, una lunga lista di nomi trasformando l’intervento in una sorta di gag teatrale, già virale sul web.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile