Top

Tinto Brass confessa: vorrei dirigere la Boschi

Il re del cinema erotico italiano, alla presentazione di una mostra d'arte a lui dedicata nel Complesso del Vittoriano a Roma, ha rivelato: 'Vorrei dirigere il ministro Boschi'

Tinto Brass confessa: vorrei dirigere la Boschi

GdS Modifica articolo

23 Febbraio 2016 - 15.35


Preroll

“Mi piacerebbe tanto lavorare con Maria Elena Boschi”. A rivelarlo è il regista Tinto Brass, che all’inaugurazione a Roma della mostra “Uno sguardo libero” a lui dedicata nel Complesso del Vittoriano ha rivelato ai giornalisti che sarebbe ben lieto di vedere recitare in un suo film il ministro per le riforme costituzionali e per i rapporti con il Parlamento nel Governo Renzi. Non è la prima volta che il re del cinema erotico italiano rivolge il suo sguardo al mondo della politica, qualche anno fa infatti aveva rivelato di voler dirigere Mariastella Gelmini.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Sono soddisfatto – ha aggiunto Tinto Brass, 82 anni, su sedia a rotelle, ma lucidissimo – che finalmente venga portato a conoscenza di un pubblico vasto la mia attività di regista di cinema. Questa mostra fa vedere il mio modo di vedere la realtà in tutte le sue manifestazioni”. La mostra è in effetti una sorta di risarcimento istituzionale per un’artista che nel corso della sua lunga carriera ha sempre dovuto avere a che fare con la censura e con i tribunali.

Middle placement Mobile

“Ho passato quasi più tempo nei tribunali che dietro la macchina da presa – ha ricordato Brass – ventisei film su ventisette censurati, tutti tranne La Vacanza, premio della giuria al Lido”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile