"We will be back", show degli artisti di Broadway a Times Square un anno dalla chiusura dei teatri

Un evento pop-up organizzato da gruppo di attori, cantanti e ballerini a sorpresa a New York. Per la riapertura invece si punta ad autunno 2021

Alcuni artisti durante lo show a Times Square di venerdì 12 marzo

Alcuni artisti durante lo show a Times Square di venerdì 12 marzo

redazione 15 marzo 2021
"We will be back", torneremo, hanno cantato un gruppo di attori in un evento pop-up in piena Times Square venerdì, per commemorare un anno dalla chiusura dei teatri. 
L'evento mirava a fornire un senso di speranza per i lavoratori artistici che hanno sofferto e soffrono tuttora a causa della pandemia, consentendo loro di guadagnare qualcosa grazie a sponsorship come Broadway Cares/Equity Fights AIDS, NYCNext, Times Square Alliance, oltre ai contributi da parte di numerose di istituzioni e organizzazioni legate a Broadway. 

Per evitare assembramenti non era stato data nessuna pubblicità all'evento, così, quando un gruppo di ballerini hanno cominciato a danzare sulle note di "On Broadway" di George Benson, solo pochi passanti si sono fermati per applaudire allo spettacolo dal vivo. 

"Siamo entusiasti di celebrare ancora una volta una delle più grandi istituzioni di New York, Broadway, nel cuore di New York, Times Square", ha detto la co-fondatrice di NYCNext Maryam Banikaram. Secondo quando riportato dalla ABC, "Il nostro obiettivo è aiutare la città di New York a riprendersi e ricostruirsi rafforzando la sua comunità culturale unica, e questo evento è emblematico di quella missione". "Times Square si trova nell'arteria principale della città. Insieme, Broadway e Times Square rappresentano un centro economico e culturale cruciale di New York, e senza questi due fiorenti, la città non può ricostruirsi", ha affermato il presidente e direttore operativo di Times Square Alliance, Tom Harris.

Come ha affermato il New York Times, tra i partecipanti, la leggenda di Broadway Chita Rivera ha parlato del potere del teatro di guarire una società assediata, poi l’attore André De Shields, vestito con uno scintillante abito dorato ha cantato la canzone di apertura del musical "Pippin", accompagnato da ballerini e cantanti di Brodway. 

Tra le varie esibizioni, i cantanti Lillias White, Nikki M. James, Peppermint e Solea Pfeiffer si sono uniti a "Home" da "The Wiz", mentre il coro di Michael McElroy, Broadway Inspirational Voices, ha cantato una canzone originale sulla pandemia, nonché slogan del pop up stesso, "We Will Be Back", di Allen René Louis. I costumi di spettacoli come "Wicked" e "Phantom of the Opera" fiancheggiavano i lati della piazza, esposti sui manichini.

Per il futuro di Broadway, per quanto il governatore Andrew Cuomo abbia annunciato che i teatri potranno riaprire il 2 aprile a un terzo della capacità e con un massimo di 100 persone, la presidente della associazione di produttori e gestori di teatri Broadway League Charlotte St. Martin ha affermato che "Per molte produzioni questo tipo di scenario non e' sostenibile dal punto di vista economico. È più realistico puntare all'autunno per una ripresa delle attività lungo la Grande Strada Bianca".

di V. Magg.