Top

Raphaël Cendo ha creato “Saturation”, la Biennale di Venezia lo premia

Il festival di musica contemporanea assegna il Leone d’argento al compositore 45enne che ha fondato una corrente musicale e suscita inquietudine

Raphaël Cendo ha creato “Saturation”, la Biennale di Venezia lo premia

GdS

28 Settembre 2020 - 12.00


Preroll

Nella musica che cerca nuove sonorità e nuovi territori c’è una corrente musicale chiamata “Saturation”: lo comunica la Biennale Musica 2020 che ha assegnato il Leone d’argento al fondatore del movimento Raphaël Cendo, francese nato nel 1975. Posto che la musica contemporanea dal vivo è molto più vitale ascoltata dal vivo che su album o in video, da quanto si ricava in rete le composizioni di Cendo sembrano contenere molteplici suggetioni. E sembrano creare atmosfere tra inquietudine e paura che, chissà, potrebbero adeguarsi a una storia cinematografica narrata da un regista come Dario Argento. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

Cendo riceverà il premio la sera del 3 ottobre per un concerto di sue composizioni affidate al Quatuor Tana e ai Neue Vocalsolisten. La 64esima edizione prosegue fino a domenica 4 ottobre e ha dato il Leone d’oro alla carriera allo spagnolo Luis de Pablo con un concerto di sue composizioni eseguite dall’Orchestra di Padova e del Veneto, diretta da Marco Angius.

Middle placement Mobile

La rassegna iniziata il 25 settembre comprende in tutto 15 prime assolute (sette commissionate dalla Biennale), 13 novità in prima nazionale e un ciclo di incontri diretto da Ivan Fedele. Date le misure anticovid, i biglietti si possono acquistare
esclusivamente online: clicca qui per i biglietti e il calendario

Dynamic 1

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage