Achille Lauro: "Vestito come Elisabetta I perché indipendente e libera"

Il rapper che stupisce per i suoi abbigliamenti a Sanremo spiega perché ha scelto la Regina d'Inghilterra

Achille Lauro come Elisabetta I

Achille Lauro come Elisabetta I

GdS 9 febbraio 2020
Achille Lauro ha stupito ancora e stavolta addobbato alla Elisabetta I Tudor (ma in abiti trasparenti e pantaloni rosso squillante con scarpe con tacco in tono), regina d'Inghilterra e d'Irlanda che si disse sposata al suo paese.
Il cantante ha spiegato di aver scelto la regina perché "colpito dalla sua indipendenza, di cui aveva fatto un vero e proprio baluardo. Mi è parso il personaggio più adatto per chiudere la serie di performance con cui, in queste sere, ho unito personaggi che in modi diversi mi hanno ispirato attraverso modalità altrettanto differenti di esprimere e vivere la libertà". Penultimo, l'abbigliamento alla Ziggie Stardust di David Bowie.

Per il rapper "Elisabetta I è riuscita a fregarsene, a tener testa agli uomini con cui si confrontava: lo faceva anche attraverso il suo aspetto, indossando abiti larghi sulle spalle, per rendere la propria fisicità imponente quanto la propria personalità e per non essere mai inferiore ai propri interlocutori maschili". Visse dal 1533 al 1603 e segnò un'epoca anche culturale tanto che si chiama epoca elisabettiana, un autentico rinascimento.

Gucci e lo staff di Lauro curano il suo abbigliamento. Parrucca con perle, perle intorno al viso, gorgiera e crinolina tipiche dell'epoca. Poi il rapper si è sfilato l'impalcatura che reggeva nelle dame le grandi gonne e ha scelto un rimando agli anni '70 con camicia con strascico di chiffon rosa, un pantalone di velluto rosso e stivaletti a tacco alto in vernice rossa.