Top

Dopo Orietta Berti e Rita Pavone anche Jerry Calà difende M5s-Lega

L'attore sui social difende l'esecutivo dall'accusa di aver fatto promesse oltre i limiti di spesa: gli altri dicano dove hanno preso i soldi per salvare le banche

Dopo Orietta Berti e Rita Pavone anche Jerry Calà difende M5s-Lega

GdS Modifica articolo

5 Luglio 2018 - 17.46


Preroll

Dopo Orietta Berti e Rita Pavone adesso un altro ‘intellettuale’ del mondo di cultura e spetaccolo prende posizione in favore del governo del Cambiamento a trazione giallo-verde.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, nonché vice Premier, continua ad utilizzare la propria pagina Facebook per comunicare con l’elettorato e per rispondere a quanti criticano o apprezzano il suo lavoro. E non manca di farlo anche quale le lodi arrivano da un vip. A Jerry Calà ha infatti, ribattuto a tono, citando la celebre esclamazione dell’attore.

Middle placement Mobile

“Libidine, doppia libidine, libidine coi fiocchi!”. Questo il commento di Luigi Di Maio al post in cui Jerry Calà scriveva: “Tutti in tv si chiedono dove troverà questo governo i soldi per mantenere le promesse elettorali. Basterebbe che il precedente governo gentilmente svelasse dove ha preso tutti quei miliardi per salvare le banche…”.

Dynamic 1

 

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile