Cannes non vuole Netflix, che inizia a rubargli i film: acquisito Roma, di Alfonso Cuaron

La piattaforma non ha preso bene il divieto di partecipare al Festival e ha deciso di attaccare: oltre Roma, ha puntato altri cinque film.

Netflix vs Cannes

Netflix vs Cannes

GdS 9 aprile 2018

Già l'anno scorso la partecipazione di due film originali Netflix - Okja di Bong Joon-ho e The Meyerowitz Stories di Noah Baumbach - aveva scatenato molte polemiche, dovute al fatto che i film della piattaforma non avrebbero trovato posto nelle sale cinematografiche. Quest'anno, Cannes ha deciso di stringere le regole, impedendo di fatto la partecipazione a Netflix alla Croisette.


Ma il colosso dello streaming ha deciso di contrattaccare duramente: ha infatti acquisito, con una mossa a sorpresa, Roma di Alfonso Cuaron, l'ultimo film del regista messicano la cui presenza veniva già data per scontata al Festival e che ora non potrà più prendervi parte. E non è finita qui: Netflix ha già puntato altri cinque film, Norvegia di Paul Greengrass, Hold the Dark di Jeremy Saulnier, The Other Side o the Wind di Orson Wells, film incompiuto del regista del 1975 e They'll Love When I'm Dead di Morgan Neville. 


Insomma, Netflix ha deciso di dichiarare guerra al Festival del Cinema più prestigioso al mondo e al suo presidente della giuria, il regista Pedro Almodovar, che già in passato aveva dichiarato la sua avversione verso la piattaforma.