Ritrovato in un cestino del pane il primo nastro di Bowie versione cantante

La scoperta dell'ex batterista dei Konrads, David Hadfield. Nella band il Duca Bianco aveva militato a 16 anni come sassofonista, ma nello specifico per un provino si era improvvisato cantante

David Bowie giovanissimo

David Bowie giovanissimo

GdS 23 luglio 2018

Quei miracoli o meglio quelle botte di... fortuna che capitano una volta nella vita. La prima registrazione in studio di David Bowie in veste di cantante è stata ritrovata trent'anni dopo in un cestino del pane e sarà messa all'asta a settembre. Era il 1963 e il 16enne, futura star della musica, suonava e cantava con la sua prima band, The Konrads. La canzone però venne rifiutata da un'etichetta musicale e non fu mai pubblicata. Pochi mesi più tardi, Bowie lasciò il gruppo e sei anni dopo conquistà la fama con 'Space Oddity'.


A trovare il reperto durante un trasloco negli anni '90, in un cestino del pane che apparteneva a suo nonno, è stato l'ex batterista dei Konrad, David Hadfield, che era anche il manager della band


All'epoca della registrazione Bowie era il sassofonista del gruppo e non aveva nessuna inclinazione particolare per il ruolo di cantante. "Il nostro agente, Eric Easton, manager anche dei Rolling Stones, ci aveva chiesto di fare una demo in modo da provare a ottenere un'audizione alla Decca", ha raccontato Hadfield. "Così all'inizio del 1963 ho affittato un piccolo studio e David e il chitarrista Neville Wills hanno scritto due o tre canzoni". La scelta su quella da cantare è caduta su 'I Never Dreamed' e si decise che doveva essere David a farlo".