Top

#WomensMarch, anche Scarlett Johansson in strada contro le molestie

Durante il suo discorso ha difeso l'organizzazione Planned Parenthood, che aiuta le donne ad avere facile accesso all'aborto e a servizi medici

#WomensMarch, anche Scarlett Johansson in strada contro le molestie

GdS Modifica articolo

21 Gennaio 2018 - 14.20


Preroll

Molte attrici, tra cui Scarlett Johansson, Natalie Portman e Eva Longoria, sono intervenute ieri durante la Women’s March che si è tenuta in tutti gli Stati Uniti per protestare contro le molestie sessuali verso le donne. La manifestazione, organizzata da Time’s Up, organizzazione creata da più di cento attrici di Hollywood per aiutare le persone vittime di molestie sul posto di lavoro, ha raccolto solo a New York 41mila persone, 12mila Washington e 30mila a Los Angeles.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Durante il suo discorso, Scarlett Johansson ha raccontato come sia stata aiutata da Planned Parenthood, un’organizzazione negli Usa che si batte per il diritto delle donne al facile accesso all’aborto e a servizi sanitari, all’età di 15 anni e di come, adesso, stia  “riconsiderando molti comportamenti di suoi colleghi uomini nel corso degli anni”, avvenuti quando era una giovane attrice. La Johansson ha anche tirato una frecciatina all’attore James Franco, accusato di molestie da cinque donne, che alla serata dei Emmy ha indossato la spilla di Time’s Up: “rivoglio indietro la spilla”, ha detto l’attrice. 

Middle placement Mobile

 

Dynamic 1

 

 

Dynamic 2

 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile