Top

Modella italo-filippina: un milione di dollari per tacere sulle molestie di Weinstein

Al New Yorker Ambra Battilana Gutierrez racconta di un'intesa extragiudiziale per non inguaiare il produttore

Modella italo-filippina: un milione di dollari per tacere sulle molestie di Weinstein

GdS

22 Novembre 2017 - 11.07


Preroll

Ambra Battilana Gutierrez, modella italo-filippina che arrivo alle finali di Miss Italia nel 2010, ha rivelato al New Yorker di essere stata pagata per tacere delle molestie di Harvey Weinstein. E di aver accettato perché così poteva aiutare la madre e il fratello.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Torinese, Ambra Battilana Gutierrez ha detto di aver ricevuto un milione di dollari per via extragiudiziale dopo aver firmato l’intesa un ufficio a Manhattan, New York. La ragazza ha detto che era disorientata, di aver visto documenti in inglese e che quando ha firmato non conosceva bene la lingua, che l’avvocato del produttore della Miramax era molto agitato e tremante. La modella si rese conto di firmare un accordo del genere non era per lei la cosa giusta, ma sapeva anche che con quel milione di dollari poteva sostenere la madre e il fratello. Secondo il New Yorker i legali di Weinstein hanno aiutato in modo sostanzioso il procuratore della metropoli Cyrus Vance a essere eletto per evitare al produttore problemi giudiziari.

Middle placement Mobile

Il nome di Ambra Battilana in Italia nel 2011 era salito alle cronache in qualità di testimone nel processo “Rubis bis” sulle notti nella villa di Arcore dell’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi (che non era imputato). La donna raccontò di essere stata solo una volta nella villa, di essersi chiesta come era finita lì, di essere rimasta “scioccata” da quelle serate e, con un’amica, di aver rifiutato di partecipare e avere richiesto di essere portata via.

Dynamic 1

 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage