“Una città di poesia”, il docuvideo dedicato a Umberto Saba e alla sua Trieste

L'iniziativa è promossa dalla Fondazione Pordenonelegge e disponibile dal 18 dicembre sui canali facebook e youtube dell’associazione

Foto di Umberto Saba

Foto di Umberto Saba

redazione 17 dicembre 2020
La Regione Friuli-Venezia Giulia, insieme alle associazioni LETS (Letteratura Trieste) e Fondazione Pordenonelegge, punta a promuovere il ruolo che la città di Trieste ha avuto nella letteratura e cultura italiana, avviando un’iniziativa per celebrare uno dei suoi più autorevoli interpreti del Novecento, Umberto Saba. Porterà il suo nome il premio dedicato alla poesia italiana edita in volume, un riconoscimento che sarà conferito per la prima edizione nel marzo 2021, mese che, insieme alla Giornata mondiale della poesia del 21 marzo, festeggia la nascita di Umberto Saba.

In attesa della premiazione, la Fondazione Pordenonelegge ha prodotto un docu-video intitolato “Una città di poesia. Umberto Saba e Trieste nelle parole del poeta e nel nostro tempo”, un racconto dedicato al poeta triestino ma anche all’attualità più viva del fare poesia nel nostro tempo, nell’estremo nord-est d’Italia.
Tra i luoghi più emblematici della città, il poeta e scrittore Gian Mario Villalta intervista personaggi come Enrico Grazioli, direttore dello storico quotidiano di Trieste “Il Piccolo”, Fabio Pusterla, uno degli autori più significativi del panorama poetico attuale, Claudio Grisancich, presidente del Premio Umberto Saba Poesia, ricorda l’importanza della città nell’opera del Poeta e la giornalista Mary Barbara Tolusso.
Un dialogo particolare sarà quello con Mario Cerne, proprietario della Libreria Antiquaria fondata proprio da Saba, anima del progetto portato avanti dal poeta stesso.

Villalta spiega: «E' un modo originale per ritrovare una grande città di cultura, attraverso la rievocazione delle parole di Umberto Saba e dei luoghi della sua vita e della sua poesia. Con i nostri ospiti viaggeremo idealmente nel tempo e nello spazio per riscoprire i luoghi di quella poesia, ancora viva e intensa. Un itinerario che tutti potranno poi ripercorrere nell’esperienza di Trieste, custodendo la memoria sempre vitale della sua tradizione culturale e poetica».
L'assessore alla cultura Giorgio Rossi aggiunge: «Trieste è una città in cui la letteratura è onnipresente e lo stiamo ribadendo con azioni mirate: l'itinerario letterario del sistema Triestemetro, realizzato dal team del progetto LETS che ora sta lavorando alla costruzione del nuovo museo della letteratura, i festival dedicati a Joyce e a Svevo, quest'ultimo imminente perché verrà trasmesso in streaming il prossimo 19 dicembre; ben venga dunque l'iniziativa di Pordenonelegge indirizzata all'arte poetica e al terzo, straordinario alfiere della cultura letteraria di Trieste, Umberto Saba».

“Una città di poesia” sarà disponibile a partire dal 18 dicembre nei canali social della Fondazione -YouTube e Facebook- e a seguire nei canali dei partner del progetto.

Per vedere il docuvideo clicca qui.