L'attore Domenico Diele condannato a 7 anni per omicidio stradale

L'incidente un anno fa: il protagonista di '1992' guidava sotto l'effetto di stupefacenti. Ha ucciso una donna che transitava con un motorino sull'autostrada nei pressi di Salerno

Domenico Diele investe e uccide una donna a Salerno

Domenico Diele investe e uccide una donna a Salerno

GdS 11 giugno 2018

L’attore Domenico Diele, celebre per aver interpretato la serie tv "1992", è stato condannato a 7 anni e 8 mesi di carcere. È accusato di aver tamponato e ucciso una donna di 48 anni, Ilaria Dilillo, la notte de 24 giugno scorso. La sentenza è stata emessa oggi dal processo con rito abbreviato nel quale l’attore era imputato per omicidio stradale.


L’attore non era presente all’udienza che si è tenuta al Tribunale di Salerno. “Oggi possiamo dire che, a distanza di un anno, abbiamo la sentenza di primo grado. Quindi per una famiglia significa avere fiducia nella giustizia”. Queste sono le parole dell’avvocato della famiglia Dililo, Michele Tedesco.


“La sentenza - spiega l’avvocato - ha stabilito un principio: Diele era in stato di alterazione psicofisica quando ha ucciso la povera Ilaria”. I test effettuati subito dopo l'incidente all'ospedale di Salerno hanno infatti rivelato che aveva assunto oppiacei e cannabinoidi.  Ma dal carcere l'attore aveva smentito, affermando di essere stato distratto dal cellulare.


L’incidente si verificò lungo la corsia nord dell’autostrada del Mediterraneo, nei pressi dello svincolo di Montecorvino Pugliano, in provincia di Salerno.La sentenza del Gup accoglie quasi del tutto la richiesta di 8 anni di carcere formulata lo scorso 21 febbraio dalla Pm Elena Cosentino.


 Nessun commento invece da parte degli avvocati di Diele, che hanno preferito non rilasciare dichiarazioni alla stampa.