Festa della Repubblica, omaggio a Pertini il presidente partigiano

Due giugno, su Sky in prima tv "Pertini il combattente" , il film scritto e diretto da Graziano Diana e Giancarlo De Cataldo, che racconta la storia del Capo dello Stato più amato dagli italiani

Il Presidente Pertini

Il Presidente Pertini

GdS 1 giugno 2018

In occasione delle celebrazioni per la Festa della Repubblica Italiana, Sky Cinema il 2 giugno presenta in prima tv Pertini il combattente, il film scritto e diretto da Graziano Diana e Giancarlo De Cataldo, che racconta la storia, dagli anni della Resistenza alla Presidenza della Repubblica del 'più amato dagli italiani', in una chiave pop e con la speranza di arrivare al pubblico delle nuove generazioni.
Attivista, detenuto, partigiano, politico integerrimo e infine Presidente della Repubblica: questo e molto altro è stato Sandro Pertini. Giancarlo De Cataldo - autore del libro "Il combattente - Come si diventa Pertini" a cui il film si ispira - ripercorre, anche come narratore presente in scena, la vita di Pertini attraverso i racconti di testimoni illustri come Giorgio Napolitano, Emma Bonino, Gad Lerner, Eugenio Scalfari, Paolo Mieli, Domenico De Masi e Gherardo Colombo ma anche di molti personaggi dello spettacolo e dello sport come Antonello Venditti, Raphael Gualazzi, Ricky Tognazzi e Dino Zoff. Un inedito mosaico di opinioni, racconti e aneddoti accompagnato dalle tante canzoni dedicate al Presidente da artisti italiani di generi ed epoche diverse: da Antonello Venditti ("Sotto la Pioggia") a Daniele Shook ("Caro Presidente"), dagli S.C.O.R.T.A. ("Pertini Dance") agli Skiantos ("Babbo Rock"), da Marco Stella ("Mio nonno era Pertini") a Raphael Gualazzi ("L'estate di John Wayne") fino agli Ex-Otago ("Pertini Is A Genius, Mirinzini Is Not Famous") e Toto Cutugno ("L'italiano").
Un ritratto mai convenzionale di un grande 'combattente' che ha attraversato il Novecento e le sue più laceranti contraddizioni: due guerre mondiali, il fascismo e l'antifascismo, il boom, il terrorismo e le nuove speranze economiche e sociali della prima metà degli anni '80. Le testimonianze si mescolano con repertorio d'epoca e linguaggi innovativi che catturano l'attenzione anche delle nuove generazioni, come la graphic novel animata, a cura dell'illustratore Manuelle Mureddu, e il fumetto, con i richiami al celebre avatar di Pertini creato da Andrea Pazienza. "'Non può esserci libertà senza giustizia sociale'.
A questo ideale Sandro Pertini ha dedicato l'intera sua esistenza di socialista, combattente, partigiano, uomo politico e infine Presidente della Repubblica. E a queste sue parole, che amava ripetere costantemente, ci siamo ispirati - raccontano Graziano Diana e Giancarlo De Cataldo - per raccontare il suo pensiero e la sua vita. Senza pretesa di completezza, perché tante e troppe sarebbero state le storie intorno a Sandro Pertini, ma con la ferma volontà di far conoscere ai ragazzi di oggi il messaggio unico di un uomo unico. Per questo abbiamo scelto una chiave nient'affatto seriosa, anche laddove si parla di fatti gravi, a volte terribili. Una chiave 'pop', adatta a chi questo aggettivo se l'è visto affibbiare all'età di ottant'anni. Un intrattenimento colorato e fuori dagli schemi, per ripercorrere una biografia eccezionale, di per sé così avventurosa da sembrare una sceneggiatura, con la sua alternanza di azioni, movimento e rischio e animata dalla costante tensione a battersi, sempre e comunque, per un mondo più giusto".
Prodotto da Anele, in collaborazione con Altre Storie, Sky Cinema e Rai Cinema, andrà in onda alle 21.15 su Sky Cinema Uno HD e Sky Arte HD e alle 23 su Sky Cinema Cult HD.