Amori e cambiamenti negli anni '80, il decennio del “riflusso”

Su Rai1 la nuova serie di “Questo nostro amore 80” (dopo gli anni '70) con Neri Marcorè e Anna Valle

Neri Marcorè e Anna Valle in “Questo nostro amore 80”. Foto Maria Vernetti

Neri Marcorè e Anna Valle in “Questo nostro amore 80”. Foto Maria Vernetti

GdS 29 marzo 2018

Dopo gli anni ’70, tumultuosi e pieni di passioni civili e politiche, gli anni 80 sono stati definiti il decennio del “riflusso”, del ripiegamento su se stessi. Incornicia questo cambiamento la nuova serie di “Questo nostro amore 80”, che segue “Questo nostro amore 70”. Co-prodotta da Rai Fiction e PayperMoon Italia, la fiction ha Neri Marcorè e Anna Valle come protagonisti di una storia corale diretta da Isabella Leoni.
Il nuovo ciclo, in sei serate, va in prima visione su Rai1 domenica 1° aprile e dal 3 aprile ogni martedì in prima serata. Riprendiamo dalla sinossi per la stampa: “Avevamo lasciato le famiglie Costa-Ferraris e Strano nel Natale del 1970. Anna e Vittorio stanno cercando di ricostruire il loro rapporto ma per Anna è difficile superare il tradimento di lui. La scoperta che Manuela aspetta un bambino da Vittorio, mette la parola fine al loro amore. Ma è davvero possibile che quell’amore finisca così? Li ritroveremo dieci anni dopo, nel 1981. Un’epoca di grandi passioni civili e di forti contrasti ideologici si è chiusa e se ne sta aprendo una dove la parola d’ordine sembra quella di pensare a se stessi e divertirsi; il mondo è cambiato, è cambiata la gente, il lavoro, il paesaggio, la musica, il modo di vestirsi e sono cambiati anche loro, i nostri protagonisti. I più giovani sono cresciuti, i ragazzi e le ragazze sono diventati donne e uomini, quelli che erano già adulti lo sono molto di più e c’è chi come Alberta ha iniziato semplicemente a invecchiare. Mai, come in questa stagione, la geografia, le vicinanze, le distanze, creeranno armonie e disarmonie”.



Nel cast anche Aurora Ruffino, Nicola Rignanese, Manuela Ventura, Dario Aita, Marzia Ubaldi, Neva Leoni, Elena Ferrantini, Daniele Vita, Umberto Vita, Vittorio Magazzù, Rosa Diletta Rossi, Glen Blackhall, Diane Fleri, Corrado Fortuna, Niccolò Senni, Federica Girardello e Stéphane Freiss.