Amadeus: “Benigni stasera parla d’amore. Fiorello illumina Sanremo”. E sui politici si smarca

Gli ascolti della seconda serata al 53%, lo share più alto dopo il 1995. Il direttore artistico: “Tempi lunghi, farò in modo che un big non canti dopo l’una”

Benigni

Benigni

GdS 6 febbraio 2020
A cura di Stefano Miliani

Con i sorrisi sul viso Amadeus, il direttore di Rai1 Stefano Coletta, il vice della rete e motore del festival Claudio Fasulo celebrano il rito della conferenza stampa forti dei dati di ascolto della seconda serata. Il 53,3% di share batte tutti i conduttori dal 1996 in poi, quando i canali televisivi non erano tanti come oggi, e Amadeus supera il suo 52,2% di martedì, ma non in numeri stretti perché la media di mercoledì è di 9.962mila telespettatori, meno dei 10 milioni e passa di martedì. Lo share medio della seconda serata, proclama la tv, è il migliore dal lontano 1995, quando il festival, allora condotto da Pippo Baudo, ebbe il 65.42%.
Tanto per sbrigare subito la pratica dei numeri: ieri la parte dalle 21.35 alle 23.54 ha avuto 12 milioni 841mila spettatori con il 52.5% di share; la seconda (dalle 23.58 all'1.43) ne ha registrati 5 milioni 451mila con il 56.1%. Nel 2019 la prima parte della seconda serata con Claudio Baglioni aveva avuto 10 milioni 959mila spettatori con il 46.4%, la seconda 5 milioni 260 mila con il 52%, per una media complessiva di 9 milioni 144mila spettatori e il 47.3%.

Amadeus: “Stasera Benigni farà una cosa memorabile sull’amore”
Per la serata di stasera, quella dei big in duetti sulle canzoni storiche del festival, l’ospite eccellente è Roberto Benigni. “Non gli ho mai chiesto né gli ho voluto chiedere cosa dirà. Farà qualcosa di memorabile sul tema più importante, l’amore”, annuncia senza sbilanciarsi Amadeus. Il suo intervento durerà 45 minuti, chiedono i cronisti, con il rischio di tempi allungati? “Non chiedo il minutaggio per uno show importante”.

Amadeus: “Sì, tempi un po’ lunghi. Ma Fiorello illumina il festival”
Sulla durata di ieri mercoledì il direttore artistico ammette: “Siamo andati un po’ lunghi, farò in modo di evitare che un big si esibisca all’una e mezzo”. Fiorello mattatore che dilaga? Tiziano Ferro dopo le una ha lanciato un hashtag diventato virale: #fiorellostattezzito … “Sono felice dell’alchimia con Fiorello, ha libertà completa, credo che illumini il festival. Averlo è una grande gioia: ho un fratello, sapere che è dietro le quinte e non sapere cosa farà mi dà una tranquillità pazzesca”. Al che Coletta si sbilancia: vorrei avere lo showman a tutti i festival.

Amadeus: orgoglioso di Gessica Notaro e Paolo Palumbo
“Particolarmente orgoglioso” di aver avuto Gessica Notaro con la sua canzone sulla violenza alle donne e Paolo Palumbo malato di Sla, a chi obietta che Al Bano e Romina e i Ricchi e Poveri abbiano cantato in una sorta di playback come nella preistoria festivaliera Amadeus risponde: “È la volontà di dare una opportunità allo show quando i tempi per provare sono pochissimi”. E i rapper relegati in fondo alla classifica provvisoria? Così non si allontanano i giovani? “Amo il genere e l’ho voluto, ma la giuria demoscopica ha un suo gusto che non posso contestare, sono 300 persone e la classifica può cambiare”.

Quanto alle critiche dei politici come Salvini e le altre polemiche il direttore artistico si smarca: “Non ho nessun sassolino da togliermi. Quando sei sotto i riflettori se prendi decisioni dividi, ma se sbaglio ho sbagliato pensando il bene del festival. La Rai mi è stata sempre vicina, con l’ad Fabrizio Salini ci relazioniamo tutti i giorni”

Coletta di Rai1: “Pubblico ringiovanito”
Il direttore di Rai1 Stefano Coletta gongola perché il pubblico “è ringiovanito. Il festival ha agglutinato (dice davvero così, ndr) bacini che non erano suoi e viene visto da persone che non lo vedevano da tempo”. Allora la Rai pensa a un Amadeus bis? “Non prendo impegni qui”. Cui segue l’elogio: “Siamo come una grande family (in inglese, ndr),qui ha vinto la grande serietà di Amadeus, il fatto che sia un professionista più che un divo, abbiamo scoperto un direttore artistico di spessore”.
Proprio una domanda da una radio giovanile dalla sede per le emittenti, il Palafiori, mette però in difficoltà la Rai. Chiede la cronista: i nostri ascoltatori sono molto sensibili all’ambiente e il festival cosa fa, sul tema e per l’impatto ambientale sulla città? “È uno dei temi – risponde Coletta – Sabato ci sarà una performance coreografica, nella serata più importante perché tutti possano essere sensibilizzati al tema”.

Morgan vuole più tempo per le prove
A guastare la giornata dei vertici Rai può essere una lettera di Morgan, firmata da un avvocato: minaccia di non salire sul palco nella serata delle cover (al cantante con ampio ciuffo in duetto con Bugo spetta “”Lontano dagli occhi” di Sergio Endrigo) perché, denuncia, le strutture Rai gli hanno messo ostacoli continui nelle prove. Per chiede che solo Amadeus in persona e il consiglio di amministrazione Rai si facciano carico delle sue prove. “Confidiamo che ci sarà, ma i tempi sono stringenti”, risponde il direttore id Rai1. “Ha fatto le prove, ero presente, non so se ha bisogno di più tempo, per me Morgan e Bugo per me hanno la totale libertà di cantare e interpretare la canzone che vogliono”, replica Amadeus.

Le conduttrici di stasera Georgina Rodriguez e Alketa Vejsiu
Le conduttrici di stasera sono Georgina Rodriguez, modella argentina, che viene perché compagna di Cristiano Ronaldo (il direttore artistico giura di non sapere se il campione juventino sarà in sala ma crede che guarderà il festival da casa) e Alketa Vejsiu, conduttrice radio e tv, cantante e produttrice albanese: “Per l’Albania e i 600mila albanesi in Italia la mia presenza qui è molto significativa, la Rai è stata la nostra finestra della libertà. Sono cittadina del mondo e sono qui per rappresentare le donne e il sogno, mi piace dire alle donne yes you can”.