Amadeus e le donne che stanno un passo indietro: "Sono dispiaciuto, ma non sono sessista"

Dopo le polemiche a Sanremo il presentatore precisa: "Intendevo riservatezza e discrezione, la mia frase un po' strumentalizzata"

Amadeus

Amadeus

GdS 19 gennaio 2020
"Ho riportato una confidenza che mi ha fatto Francesco Sofia Novello quando l'ho conosciuta perché quelle parole me le ha raccontate direttamente lei, raccontandomi il rapporto bellissimo che ha con Valentino Rossi. Inteso ovviamente come capacità di essere discreta rispetto ai riflettori puntati su un grande campione come Valentino e naturalmente parlo di discrezione''. Amadeus chiarisce ancora una volta, alle 'Parole della settimana' condotto da Massimo Gramellini su Rai3, il senso delle sue parole pronunciate in conferenza stampa la settimana scorsa.
''Non è certamente un passo indietro inteso come una donna che deve stare proprio un passo indietro sotto tutti i punti di vista rispetto all'uomo, che è una follia: non l'ho mai pensato e mai lo penserò - ha ribadito Amadeus - E' stata strumentalizzata questa cosa perché chi mi conosce sa che proprio la parola sessismo da me è completamente bandita. Quindi, a casa non conto praticamente nulla. Detto questo, era semplicemente una confessione: ho raccontato quello che mi aveva raccontato. Tant'è che poi la stessa Francesca Sofia mi ha detto 'grazie, Ama, perché hai detto le cose che ti ho detto io, quindi grazie che tu hai raccontato questo nostro rapporto, che abbiamo io e Valentino'. Ma inteso, ripeto, come riservatezza e discrezione. Detto questo mi dispiace se qualcuno si è offeso, e sono ovviamente molte le persone che si sono offese, ma non volevo offendere nessuno e veramente sono dispiaciuto, ma" la frase "è stata un po' strumentalizzata'', ha concluso.