“Ruggeri fascista non può fare De André”. Botte e risposte social sullo show di Rai1

Il cantante contestato per “Una storia da cantare”. L’eurodeputato Pd Majorino: “Ruggeri è indipendente”. Rock.it: “Basta questi tributi”. Buoni i dati d'ascolto

Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero in “Una storia da cantare” su De André

Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero in “Una storia da cantare” su De André

GdS 19 novembre 2019
Enrico Ruggeri che omaggia con una trasmissione su Rai1 Fabrizio De André sui social ha scatenato ire a non finire con l’accusa che è “fascista” e non potrebbe interpretare il cantante anarchico e antifascista. In prima serata sabato su Rai1 Ruggeri ha esordito insieme a Bianca Guaccero in “Una storia da cantare”, prima puntata monografia su una serie della Rai sui cantautori. Gli ascolti sono andati molto bene, 4.147.000 spettatori per il 21,12% di share, ma sul web molti commenti sono durissimi e impietosi.

Critica invece lo show in quanto show, e con una sonora bocciatura, Simone Stefanini su Rock.it (e non vale solo su De André): “Uno spettacolo scritto male, sconclusionato, retorico all'inverosimile e molto pasticciato, che santifica e normalizza Fabrizio De André per il target di Tale & Quale Show, tra siparietti fastidiosi, l'ennesima intervista a Dori Ghezzi ("Ma dicci: come ti ha corteggiata?"), la PFM usata come una backing band qualsiasi, Ornella Vanoni che sbrocca, Massimo Ranieri che canta "Ah che bell' 'o caffé", Mauro Pagani che suona per la milionesima volta Crêuza de mä da Genova. Ed è stato l'omaggio più bello, insieme a Loredana Bertè che fa sempre la sua figura”. Se la stroncatura è sullo show, anche Stefanini coglie un dettaglio “politico” contraddittorio o quanto meno incoerente: “Nek (tra gli ospiti, ndr) che ditemi voi se c'è un cantante eticamente più lontano da Faber dell'anti-abortista che scrive post su Bibbiano”. E un sottotitolo sintetizza: “Il miglior omaggio a Fabrizio De André sarebbe smettere di dedicargli orrendi tributi”.

Quanto ai commenti sui social, Antonella Nesi dell’Adnkronos ne ha raccolti alcuni: “Dopo quell'interpretazione meravigliosa di Elena Sofia Ricci... un fascista che fa una canzone di De André... In prima serata su Rai1...”; “Ruggeri giù le mani da De Andrè”. Ai commentatori via Twitter ha risposto sul social invece l’eurodeputato del Pd Pierfrancesco Majorino: “Ussignur leggo che si è scatenato il dibattito su Enrico Ruggeri che è fascista e quindi non può fare la trasmissione su De André. Secondo me non conoscete Enrico Ruggeri. Che è molto libero e indipendente. E non so se De Andrè questo giudicare l'avrebbe tanto amato”.