Damilano: "Uno Stato che sa processare gli uomini dello Stato merita fiducia"

Nello spiegone è stato ricordato Cucchi attraverso Giovanni Musarò, un PM che oggi ha fatto la requisitoria dicendo che è stato gonfiato di botte, un pestaggio violento come se fossero teppisti allo stadio

Da Milano

Da Milano

GdS 20 settembre 2019

Marco Damilano: "Uno dei grandi problemi delle democrazie contemporanee è: 'come fa la politica a tenere insieme le diversità?'. Come fai a tenere insieme una società? Come fai a tenere insieme un governo se non riescia tenere insieme il tuo Partito? Ognuno si fa la sua casa dove stare bene e non sentirsi più insultati. A furia di fare ognuno la sua casa viene meno la casa comune. Oggi sulla maglietta di un ragazzo c'era scritto 'la mia casa è in fiamme'. Oggi tutti i ragazzi hanno manifestato per il clima, per la casa di tutti. La casa di tutti sono le Istituzioni. Oggi voglio citare una persona delle Istituzioni, Giovanni Musarò, un PM che oggi ha fatto la requisitoria per Stefano Cucchi dicendo che è stato gonfiato di botte, è stato sottoposto a un pestaggio violento come se fossero teppisti allo stadio invece erano uomini in divisa. Uno stato che ha il coraggio di processare uomini dello Stato che hanno sbagliato, ecco questo Stato merita fiducia"